Oscar, le incursioni degli attori di colore nei film dei colleghi bianchi

L'Academy ha deciso di puntare sull'ironia per affrontare il boicottaggio da parte dei personaggi del mondo del cinema che hanno criticato l'assenza di afroamericani fra i candidati

La cerimonia di consegna degli Oscar parte con la comicità di Chris Rock che, in smoking rigorosamente bianco, ha rotto il ghiaccio con un monologo che "da nero a nero", ironizza sul presunto razzismo dell'Academy. "Almeno 15 neri li ho trovati venendo qui", ha detto Chris. "In molti mi hanno chiesto di boicottare questa cerimonia ma, è incredibile: nessun nominato nero e io, nero, invitato qui a parlare. Mi sono detto: ma non ci sono già abbastanza disoccupati? Quindi ho deciso partecipare. Perché protestiamo? - ha aggiunto - Siamo qui per l'88esima volta e quindi non ci sono state nomination per i neri per altre 79 volte. Ma negli anni 60-70 non protestavamo perché c'erano ben altre ragioni per protestare. Comunque - ha concluso il comico - se volete i neri create delle categorie per i neri". A proporre il boicottaggio sono stati Spike Lee, Will Smith e Jada Pinkett Smith.

L'Academy così ha deciso di puntare sull'ironia per affrontare il boicottaggio da parte dei personaggi di colore del mondo del cinema che criticano l'assenza di afroamericani fra i candidati. E in una clip trasmessa durante la cerimonia, in tutta una serie di film fra i candidati agli Oscar, si vedono incursioni di attori di colore, prima fra tutti Whoopi Goldberg che "entra" in una scena di "Joy".

L'attrice Lesley Jones invece prende il posto dell'orso che attacca Leonardo DiCaprio in "Revenant - Redivivo" e lo stesso presentatore Chris Rock sostituisce Matt Damon in "The Martian".

Ecco il video con tutte le scene: