Paola Caruso contro le ex compagne dell'Isola dei Famosi

Paola Caruso, in un'intervista radiofonica, ha parlato dei rapporti con gli altri concorrenti dopo la fine dell'Isola dei Famosi: c'è ancora qualche rancore

Paola Caruso non ci sta a far finta di nulla e anche dopo la fine dell'Isola dei Famosi ha voluto togliersi qualche sassolino dalla scarpa, in particolare nei confronti delle compagne di avventura. In un'intervista radiofonica, l'ex Bonas di "Avanti un altro", ha passato in rassegna cosa non le sia andato giù del comportamento degli altri concorrenti.

"Mi dispiace dirlo ma la maggior parte dei concorrenti dell’Isola non aveva una personalità - ha dichiarato la Caruso - quindi è normale che una personalità come la mia dà fastidio, infatti la maggior parte dei concorrenti continua, dopo L’Isola, a farsi pubblicità, andare in radio e parlare soltanto grazie al mio nome. Loro possono parlare solo di me perché non hanno delle argomentazioni su di loro. Devono inventare qualcosa, se no come ti devono attaccare? Giustamente devono inventarsi qualcosa, si sono sempre coalizzati contro di me, infatti facendo questo gruppo sono arrivati alla fine, ma non meritavano la finale, assolutamente, né Mercedesz, né Gracia, perché non hanno fatto niente in quest’Isola sinceramente! Mercedesz e Gracia davanti alle telecamere ridevano e facevano, senza le telecamere erano due pitbull, cioè ringhiavano praticamente!". È evidente come Mercedesz Henger e Gracia Torres siano gli obiettivi principali degli strali della Caruso, ma non i soli a quanto pare.

Non solo le ragazze hanno dato da pensare a Paola Caruso, ma anche i maschietti, come Andrea Preti e Giacobbe Fragomeni: quest'ultimo, in particolare, è stato descritto nelle dichiarazioni di Caruso come una grande delusione: dapprima era stato considerato come un amico, ma poi la Bonas ha cambiato opinione. È, in fondo, quello che accade con un po' tutti i reality show e l'Isola dei Famosi non fa differenza: i rapporti tra i naufraghi si trascinano per qualche tempo alcuni trascichi, ma chissà che in futuro coloro che al momento sono opposti non tornino o diventino amici.