Parla troppo con Kim Kardashian: Kanye West licenzia il suo bodyguard

Intrattenersi a lungo con Kim Kardashian può portare guai, se a farlo non è Kanye West. Il rapper statunitense ha infatti licenziato in tronco uno dei sui bodyguard, Steve Stanulis, perché ritenuto colpevole di aver rivolto troppe attenzioni alla moglie e reality star. Ma l'uomo si difende e accusa Kanye: "È la persona più egocentrica che abbia mai conosciuto"

Che Kanye West sia tra i personaggi più chiacchierati a causa dei suoi continui e sempre nuovi colpi di testa, non è una novità. E ad attirare questa volta l'attenzione dei media sul rapper statunitense è stata una vera e propria scenata di gelosia finita davvero male.

A rimetterci, quasi esclusivamente, è stato infatti uno dei bodyguard di Kanye. Non a caso, proprio quest'ultimo, Steve Stanulis, è stato licenziato in tronco dall'autore di “The Life of Pablo” in seguito all'ennesimo scontro tra i due. Discussioni, talvolta anche animate, scatenate dalla gelosia del rapper nei riguardi della moglie Kim Kardashian.

Insomma, a Kanye non sono andati proprio giù alcuni “incontri” tra Stanulis e la moglie. Niente più che semplici chiacchierate, uno scambio di convenevoli quasi dovuto tra un vip e il suo “angelo custode”.

Ma è proprio dietro a quegli scambi di poche parole che il rapper deve aver notato – o forse solo immaginato – qualcosa di sospetto. E così, dopo averlo già richiamato una volta, all'ennesimo “sconfinamento” del bodyguard Kanye ha deciso di passare alle maniere forti: licenziando, senza troppi convenevoli, Stanulis.

Una decisione che quest'ultimo non ha ovviamente gradito. Secondo l'ormai ex guardia del corpo della famiglia West-Kardashian, infatti, Kanye si sarebbe immaginato tutto, smentendo con forza qualsiasi ipotesi di un suo flirt con la reality star e moglie del rapper. Ed è proprio riferendosi a quest'ultimo che Stanulis, intervistato al riguardo, è passato al contrattacco: “Kanye West? È la persona più egocentrica che abbia mai conosciuto”.