Pereira: «Direttore italiano» Tra i favoriti Daniele Gatti IL SOVRINTENDENTE DELLA SCALA

Alexander Pereira, attuale direttore del Festival di SAlisburgo, che guiderà la Scala da ottobre 2015, è arrivato a Milano per alcuni incontri, compreso quello con il vicepresidente del teatro Bruno Ermolli. Visto che come sovrintendente la Scala ha scelto un «piccolo austriaco», Pereira innanzitutto assicura che il prossimo «direttore musicale deve essere italiano». Pereira ha preferito non fare nomi, dicendo di avere già collaborato con grandi artisti come Daniele Gatti (dato per favorito), Riccardo Chailly, Claudio Abbado e Riccardo Muti. Pereira non solo sarà sovrintendente ma anche direttore artistico. «Il teatro nel nord funziona così, c'è un responsabile del teatro che si occupa della parte artistica e della gestione». Secondo lui, «non avrebbe senso» togliere la parte che riguarda i contatti con i cantanti, i maestri e i registi. Pereira ha comunque spiegato che avrà con sé «un ufficio artistico e un responsabile che fa con me il piano».