Il personaggio

Gli intrighi di Tempesta d’amore hanno fatto a Verona. Per il protagonista della soap tedesca ambientata in Baviera, però, quello in Italia è stato un ritorno a casa. L’attore che veste i panni di Robert Saalfeld, il personaggio principale della sesta serie di cui sono in corso le riprese (in onda da novembre in Germania e su Rete4 dalla prossima primavera), è di origine italiana. Si chiama Lorenzo Patané, figlio di siciliani trasferito da bambino in Germania. Lì ha iniziato a recitare. Tra i tanti lavori teatrali, di cinema e tv, ha preso parte alle prime due stagioni di Tempesta d’amore, dove ora torna da protagonista. È lo chef dell’albergo di lusso di Monaco di Baviera in cui la storia è ambientata, il Fuerstenhof, e nelle nuove puntate dovrà affrontare intricate storie d’amore. «Robert mi somiglia. Come lui amo cucinare, tanto che con mia madre tre anni fa ho aperto un ristorante». Non gli pesa, il cliché dell’italiano che interpreta il ruolo del cuoco innamorato. Cliché che, quando ha lavorato in Italia alla fiction Agrodolce nel 2008, si è ribaltato: era «il tedesco». «Quel personaggio me l’avevano cucito addosso, persino l’accento, perché il mio italiano era ancora stentato, nonostante con i miei genitori non abbia mai parlato tedesco. Ma la cosa bella era che facevo il mestiere che più amo ed ero in Italia, non c’è mix migliore per me».
Gli bastano poche frasi per lasciar trapelare l’attaccamento alla sua terra d’origine: «Vivo in un triangolo, tra Monaco, Napoli e Stoccarda. Girare a Verona Tempesta d’amore è stato bellissimo. Mi è venuta tanta nostalgia, anche perché la mia fidanzata è napoletana». Dove si sente a casa? «In Germania, in Italia. Ma il cuore, alla fine, è sempre nel Paese dei miei genitori. Di solito sono stressato quando torno là, ma mi trasformo prestissimo in un italiano», ride Patané. Che non ha paura di fare paragoni: «Sono deluso dagli italiani in Germania perché, nonostante siano tanti, non sanno costruire comunità forti. Sono svogliati, disinteressati».
Patané è stato spesso protagonista di gossip, in Italia: «In Germania c’è meno attenzione ai fatti personali ma, essendo un personaggio pubblico, metto in conto che succeda. Certo, in Italia i toni sono decisamente più accesi, si degenera facilmente». I suoi prossimi progetti si allargano a una linea di moda: «Sarà una collezione di abiti urbani e raffinati». Ma lo stile, sarà tedesco o italiano? Non ha dubbi: «La moda e lo stile sono italiani».