Fava: "Lavoro con Mediaset perché è un editore libero"

Lo sceneggiatore Claudio Fava risponde al «Giornale» dopo il pezzo polemico di ieri di Luca Fazzo, che lo accusava di incoerenza tra le sue tesi sulle «frequentazioni mafiose del partito di Berlusconi» e il fatto che la fiction da lui scritta finisse, si suggeriva provocatoriamente, «in prima serata sulla tv dell'amico di Cosa Nostra». «In passato - dice Fava - ho scritto articoli nella pagine di cultura del “Giornale”, libri per Mondadori e fiction per Mediaset. Aggiungo che queste realtà sono composte da professionisti che non sono certo funzionari sotto padrone, che non hanno mai fatto l'esame del sangue ai loro collaboratori. Per questo motivo io mi tengo le mie idee sui rapporti tra Berlusconi e Mangano, che vengono dalla mia passione politica (nelle file di Sel, ndr), e ricordo però che di mestiere faccio lo scrittore. E già che ci sono dico che se io guadagno grazie a Berlusconi, beh, considerando il successo della fiction “Il Capo dei Capi”, anche Berlusconi guadagna grazie a me». Infine, una considerazione: «Anche Sorrentino e Tornatore hanno realizzato film con Medusa».