Da Praga con ardore

1990, Praga. Il ritorno in patria di Rafael Kubelik, 40 dopo l'autoesilio, fu degno d'un sovrano, cui resero onore il presidente Havel e tutto il paese. Allora diresse La Mia Patria di Smetana, a suggello dell'attaccamento alle sue radici. A 100 anni dalla nascita possiamo ammirare il meraviglioso lavoro compito a Berlino e Monaco di Baviera - pioniere sincero di Mahler in tempi non sospetti. Gran figura di musicista-direttore, nobile non solo nel repertorio cèco (Schumann).