Premi Oscar, alieni pazzi e il ritorno di Psycho Ecco i telefilm d'autunno

Da "Bates Motel" che fa rivivere il thriller di Hitchcock a "House of cards": una stagione piena di prime visioni

Può non sembrare ma anche le serie televisive sono prodotti stagionali. Se un direttore di rete deve giocarsi un prodotto nuovo il momento giusto di mettere in mostra le proprie “primizie” è settembre-ottobre quando il telespettatore crucciato dalla fine dell'estate cerca conforto scanalando sul telecomando. E infatti anche quest'anno il panorama telefilmico autunnale non scherza. Vediamo allora, tra gli altri, chi si schiererà sulla griglia di partenza per la gara dello share.

BATES MOTEL

Ad aprire le danze sarà Rai2. Dal 13 settembre (alle 21 e 55) propone questa serie che omaggia con un prequel sui generis Psycho, il classico del 1960 di Alfred Hitchcock. La vicenda viene infatti (ri)ambientata ai nostri giorni, nella immaginaria cittadina di White Pine Bay nell'Oregon. I personaggi restano quelli del romanzo di Robert Bloch che ispirarono il regista britannico, a essere narrata è però l'inizio della follia di Norman Bates (il personaggio che fu magistralmente interpretato da Anthony Perkins). La vicenda inizia dopo la morte del marito di Norma Bates (interpretata da Vera Farmiga che potreste ricordare a fianco di George Clooney in Tra le nuvole). La donna decide di prendere in gestione un motel per dare inizio ad una nuova vita. E lì in un ambiente claustrofobico e malsano il suo rapporto con il figlio Norman (interpretato dal giovanissimo e pluripremiato attore inglese Alfred Thomas Highmore) diventa sempre più ambiguo e perverso. Negli Usa la serie creata da Carlton Cuse (quello di Arma letale 2, Indiana Jones e l'ultima crociata e Crime Story) ha avuto un discreto successo. Ad aver convinto il pubblico è stata soprattutto l'interpretazione della Farmiga, un po' meno quella di Highmore, ma poveraccio solo il fatto che sia riuscito a convivere con lo “spettro” di Perkins ...

HANNIBAL

Restando nella zona timore e tremore arriverà, sempre a settembre su Italia 1 e in prime time, la serie dedicata al personaggio reso famoso dai romanzi di Thomas Harris e dai film del ciclo de Il silenzio degli innocenti. Al centro della trama questa volta però non c'è il rapporto tra lo psichiatra cannibale Hannibal Lecter e l'agente Clarice Starling. Anche qui siamo in zona prequel (anche se ormai dopo cinque lungometraggi gli spazi liberi erano pochini). A essere narrata è la sciarada mortale tra il serial killer e l'agente Fbi Will Graham, il primo che riuscirà ad arrestarlo.

HOUSE OF CARDS

dovrebbe arrivare invece su Sky la serie che vanta la partecipazione del premio oscar Kevin Spacey, ma la data è meno certa. Spacey interpreta Frank Underwood, un politico senza scrupoli che mira ai vertici politici di Washington. Durante una campagna elettorale al cardiopalma, Underwood supporta il candidato Garrett Walker, che dopo un durissimo testa a testa diventa il 45º Presidente degli Stati Uniti. Ma a vittoria ottenuta le cose non vanno come previsto. Walker se ne infischia della promessa di affidare l'incarico di Segretario di Stato a Underwood. E allora scatta una vendetta personale, che azzera i vertici di Washington.

THE NEIGHBORS

Punta invece su temi più leggeri Fox che a settembre/ottobre dovrebbe scommettere su questa serie americana creata da Dan Fogelman per la ABC. Per certi versi mixa alcuni elementi dell'intramontabile Mork & Mindy e di Una famiglia del terzo tipo. Infatti all'umanissima famiglia Weaver capita di trasferirsi a vivere vicino ad una numerossima famiglia di allieni arrivati da Zavron. La convivenza si rivela non facilissima anche perché se il tuo vicino perde un liquido verde dalle orecchie non è così intuitivo capire che in realtà è triste e sta piangendo, e allora è il caso di andare a bere una birra con lui seduti nel disco volante che tiene nel garage.

MISTRESSES

Il 10 settembre invece partirà su Foxlife (alle 21 e 55) questa serie tutta al femminile che riprende il filone di Sex and the city e Desperate Housewives. Remake di una omonima serie inglese il telefilm racconta le vicende di quattro amiche alle prese con amorazzi, guai quotidiani e disgrazie vere. Niente di nuovo sotto il rossetto ma probabilmente la serie piacerà proprio per la formula facile e già collaudata e con un'attrice come Alyssa Milano (Streghe e Melrose Place) che funziona sempre.