Primeteatro

A dare voce allo spirito dissacrante del nostro grande autore lombardo Testori, grande protagonista del teatro moderno, ci soccorre questa volta la presenza di un'attrice come Laura Marinoni che è la protagonista della drammatica piéce Spazio Crocifissione, diretta dallo strepitoso artefice e anfitrione di questa manifestazione di Sacromonte, Andrea Chiodi. L'attrice è coadiuvata da sette giovani attori. Qualche anno fa la Marinoni è stata pure la protagonista, sempre per la regia di Andrea Chiodi e per la medesima manifestazione di Sacromonte, della puiéce Spazio letizae et felicitatis dove una conversa si innamorava di una piccola bambina, bollato dall'ex direttore dell'Ert Pietro Valenti che ne impedì la rappresentazione accusando lo spettacolo di pornografia. In questa nuova Crocifissione invece due donne adulte si amano teneramente. Per l'attrice questo è l'anno testoriano per eccellenza, dato che in autunno la vedremo al Salone Pierlombardo di Milano, per la regia di Andrée Ruth Shammah, nella Monaca di Monza di Dandolo. Di questa Crocifissione, Chiodi ne ha tratto una sorta di oratorio dannunziano, dove l'attrice protagonista si muove magistralmente seducendoci con i suoi filettati e le sue pause altalenanti. In uno strepitoso saliscendi vocale che ci fa rimanere incantati. Ottimo anche il lavoro di Chiodi. Successo da parte del pubblico accorso numeroso.

SPAZIO - CROCIFISSIONE Festival di Sacromonte, Varese.