Prince abbandona lo streaming online

L'artista ha deciso di lasciare tutte le piattaforme, tranne Tidal del rapper Jay Z

I fan di Prince non potranno più ascoltare la sua musica in streaming, magari su Spotify, Apple Music, Google Play o altre piattaforme.

Lo ha deciso lo stesso cantante che, dopo aver chiuso il suo profilo su Facebook, Twitter e gli altri social, ha scelto di non diffondere più online attraverso i servizi di streaming, "salvando" solo Tidal, la piattaforma lanciata dal rapper e e produttore Jay Z insieme a colleghi come Madonna e Daft Punk e che vuole difendere compensi e diritti degli artisti. Da oggi, quindi, se si prova a cercare Prince su Spotify, alla voce dell’artista compare una pagina che spiega "di aver assecondato la richiesta, augurandoci che la sua musica torni ad essere disponibile il prima possibile".