Radiogiornale

È ripartita con l'assetto giusto la nuova stagione di Raccontami, il talk radiofonico che Bruno Vespa e suo figlio Federico conducono dal 2011 su Rtl 102.5. Un'ora tutti i venerdì dalle 8 alle 9 del mattino (va solo in radio, mentre in radiovisione continua Non Stop News con Barbara Sala e Max Viggiani). Il confronto tra padre e figlio è lo specchio di un dialogo intergenerazionale che in questa fase è più delicato del solito. Raramente il «combinato disposto» tra l'evoluzione della società e la crisi economica ha prodotto una frattura così esposta ed evidente all'interno delle strutture famigliari. E, per una favorevole coincidenza di attualità, l'argomento utilizzato per la prima puntata (ossia l'esodo sempre più consistente di giovani italiani verso l'estero) è stato perfetto per rendere questa sempre più marcata disparità di vedute. Da una parte Bruno Vespa, il professionista esperto che ha ben presenti le difficoltà della sua generazione (e di tante altre prima e dopo la sua) per trovare lavoro ed essere competitivi. Dall'altra quella di suo figlio Federico che, forse per un gioco delle parti oppure no, in questo caso ha rappresentato le istanze più rassegnate, un poco ciniche e comunque e meno disposte al rischio di tanti giovani e neolaureati italiani. Arricchita dal dialogo con gli ascoltatori, questa formula funziona assai bene, ha un ritmo ben compatibile con la necessaria frenesia radiofonica mattutina ed è ricca di spunti di riflessione. Soprattutto è lo specchio (luminoso) di un confronto tra genitori e figli che è una delle password più cliccate di questi anni. Consigliatissimo a tutti.