Ramazzotti difende la figlia scelta per condurre X Factor: "Ha 18 anni, la vita è la sua"

"È stata scelta perchè ha delle qualità, non perchè io l'abbia raccomandata. Non conosco nessuno in tv"

"Aurora è un mix tra me e sua madre. Io davanti alla gente scappo, lei si butta, ha voglia di fare, di essere presente. Va dritta come un'ariete. Se l'hanno scelta a X Factor è perché ha delle qualità, non perchè io l'abbia raccomandata. Non conosco nessuno in tv". Eros Ramazzotti difende a spada tratta la figlia e le sue scelte davanti ai giornalisti, in occasione della presentazione del Perfetto World Tour che dopo l'anteprima di Rimini, il 12 settembre, parte ufficialmente questa sera dall'Arena di Verona.

L'argomento nei giorni scorsi ha scatenato numerose polemiche: Sky ha deciso di far condurre alla figlia del cantante e di Michelle Hunziker la striscia giornaliera del talent: "Tre anni fa voleva andare a cantare a X Factor e io ho detto no. Bisogna studiare, prepararsi - racconta il cantante -. Oggi, spinta anche forse dall'entourage della mamma, ha voluto fare questa esperienza. Quattro mesi, poi andrà a studiare arte a Londra. Ha 18 anni, la vita è la sua".

"L'importante - conclude Eros - è avergli indicato la strada giusta, in una famiglia separata non è sempre semplice".