Regina Elisabetta: ecco il giorno peggiore della sua vita

Andrew Parker Bowles ha raccontato un'indiscrezione relativa a quello che la Regina Elisabetta II considera il giorno peggiore della sua vita

È un lungo regno quello in corso per la Regina Elisabetta II. La sovrana ha dovuto affrontare tragedie ma anche gioie. Ma c'è un giorno peggiore di tutti gli altri nella vita della Regina.

Non è quello in cui morì il padre, il Re Giorgio VI, né uno qualsiasi in cui accaddero gli scandali riportati dai tabloid britannici. Il giorno peggiore di tutti per Elisabetta è stato il 20 luglio 1982.

La rivelazione, come riporta EssexLive, giunge da Andrew Parker Bowles, ufficiale dell'esercito in pensione nonché ex marito della duchessa di Cornovaglia e attuale moglie di Carlo Camilla Parker Bowles. Stando all'uomo, la sovrana rimase particolarmente colpita dagli attentati dell'Ira a Hyde Park e Regents Park.

In quella giornata, una bomba piazzata nel bagagliaio di un'automobile parcheggiata a Hyde Park colpì soldati e cavalli. Una truppa di soldati usciva infatti dalla caserma di Knightsbridge e l'esplosivo causò la morte di quattro di loro. Sette furono invece i cavalli che morirono nello scoppio o furono abbattuti a causa delle ferite incurabili riportate.

La seconda bomba di quel giorno esplose sotto il palco di Regent's Park un paio di ore dopo, mentre i Royal Green Jackets intrattenevano circa 120 spettatori. Tra loro 7 dei 30 bandisti morirono, mentre tutti gli altri rimasero feriti. Quel giorno Parker Bowles guidò la Household Cavalry e rimase anche lui, come la Regina, fortemente scosso dall'avvenimento: "Mi ha detto: è stato il giorno più orribile della mia vita".

Parker Bowles chiese la realizzazione di un memoriale per i morti di quella giornata, ma i politici si opposero. Dopo di che si rivolse alla Regina Madre che interpellò Elisabetta - che a sua volta lo fece realizzare: ora quel memoriale è a Hyde Park.

Commenti
Ritratto di luogotenente

luogotenente

Gio, 11/10/2018 - 09:35

Vista la scarsa empatia che questa Sovrana sembra provare per il genere umano, pare che alla notizia del numero dei morti a causa dell'attentato Elisabetta abbia esclamato "Oh, my God, poveri cavalli".