Renzi: «Il Maggio? È uno stipendificio» Bray: «Salviamolo»

«Intendo garantire l'esistenza del Maggio, salvaguardare i posti di lavoro e quindi individuare tutte le soluzioni possibili per raggiungere questi obiettivi». Lo assicura su Facebook il ministro dei Beni Culturali Massimo Bray in merito all'ipotesi di chiusura o liquidazione della Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino. Il commissario straordinario ha indicato come uniche soluzioni o la chiusura o la liquidazione della Fondazione. Così invece il sindaco Renzi su La Nazione: «Non scherziamo. Tra undici mesi avremo il nuovo teatro e l'orchestra e il coro saranno sempre lì ma non possiamo permetterci di avere decine di persone in più. Secondo il commissario ci sono 48 amministrativi, quando ne basterebbero sei. La produzione culturale del Maggio non rischia, ma non vogliamo uno stipendificio di persone assunte spesso senza concorso». Alla domanda se il nuovo teatro porterà occupazione ha risposto: «Sì, ma va gestito bene, sennò diventa un pozzo senza fondo. E su questo interverrò in consiglio comunale».