Resta ancora un buco al posto di «Annozero»

Nella rete più disastrata (perde spettatori ogni giorno) non si è riusciti a trovare una soluzione per mettere in piedi il programma di attualità del giovedì sera nello spazio che fu di Santoro. E visto il cambio di guardia del vertice, la questione è rinviata a settembre. Dunque spazio ai telefilm stranieri, soprattutto gialli, e al solito Voyager. Nei buchi mai più coperti adeguatamente dopo l’addio di X Factor, si proverà un nuovo docu-reality: Magnolia Pechino Express (vip e nip impegnati in un viaggio senza soldi) e un nuovo show condotto da Bertolino. In seconda serata confermata L’ultima parola di Gianluigi Paragone, mentre si progetta una novità con Max Tortora.