Rete 4 punta sull'informazione e schiera a sorpresa Cruciani e Parenzo

Un autunno caldo di informazioni per Retequattro che ha presentato oggi a Milano il palinsesto. Il direttore di Videonews Mario Giordano, Il direttore generale dell'informazione Mediaset Mauro Crippa e il direttore di Retequattro Giuseppe Feyles hanno lanciato quello che considerano «un dream team» pensato per «fornire prodotti originali che facciano della capacità di raccontare il presente il cavallo di battaglia della rete». Per l'autunno una previsione di 154 ore di programmi di questo tipo tra prima e seconda serata, più 79% rispetto alla scorsa stagione.
Uno dei primi format, a partire (6 settembre) sarà Quarto grado con l'arrivo alla conduzione di Gianluigi Nuzzi, vicedirettore di Videonews. Nuzzi ha spiegato che tra le novità ci sarà la presenza costante in studio di un magistrato, «vorrei che aiutasse il pubblico a capire meglio i temi che hanno a che fare con la legge». È già cominciato invece l'appuntamento quotidiano con Quinta colonna di Paolo Del Debbio, parte invece il 9 settembre la versione settimanale che avrà come particolarità quella di far andare un politico in piazza a parlare con la gente. Come ha spiegato Del Debbio: «Una scelta che richiede un grosso sforzo logistico, e dei politici con una certa dose di coraggio». Da settembre torna (seconda serata) anche Dentro la notizia di Giovanni Toti. Dal 7 ottobre invece decolla la 14esima edizione di Terra, condotto da Toni Capuozzo e altra novità sarà Barbara Palombelli alla guida di Forum. Però il jolly giocato a sorpresa dalla rete è l'arrivo in prima serata del duo Giuseppe Cruciani e David Parenzo. Il nome del programma non è stato ancora deciso (Cruciani gigione: «ho un'idea, ma la dico solo l'ultimo giorno...»). La messa in onda partirà da ottobre, probabilmente il mercoledì. Si tratterà di un programma fuori dagli schemi, «Non abbiamo intenzione di piazzare in studio tizi che si urlano e noi nel mezzo». In ogni caso l'arrivo dei due (che scherzando, vedi foto in alto, si sono presentati in conferenza stampa a pugno chiuso) segna la discesa in lizza degli ultimi membri della generazione in ascesa degli anchorman quarantenni. Gli altri sono Telese, Porro, Sottile, Formigli e Paragone. E con alcuni sarà scontro diretto se verrà confermata la serata di programmazione. Insomma per Retequattro una scommessa sul nuovo.

Commenti

Ivano66

Ven, 06/09/2013 - 10:25

Giuseppe Cruciani non è un giornalista, ma un personaggio volgare e prezzolato: è sufficiente ascoltare una volta quella cloaca a cielo aperto che è "La zanzara" su Radio 24.

Giovanmario

Ven, 06/09/2013 - 12:54

"Si tratterà di un programma fuori dagli schemi,".. speriamo che sia anche fuori dagli scemi.. perchè in tv già se ne vedono troppi.. (specie a la7 ma questa è solo una mia personalissima opinione)