Riccardo Fogli sul (presunto) tradimento: "Ero una mummia"

L'ex frontman dei Pooh torna a parlare dell'esperienza all'Isola dei Famosi e delle accuse mosse da Fabrizio Corona a sua moglie

L'avventura di Riccardo Fogli all'Isola dei Famosi non è stata facile. Il cantautore è rimasto segnato da quell'esperienza, vissuta tra mille difficoltà. La più grande è stata quell'0nfamante accusa ricevuta in diretta, quando gli è stato comunicato da Fabrizio Corona, attraverso un video, che sua moglie lo stava tradendo.

Un duro colpo, che l'ex frontman dei Pooh ha fatto davvero fatica a digerire. Un tradimento presunto, smentito categoricamente dalla moglie Karin, che si è rivolta agli avvocati contro le notizie false diffuse dall'ex re dei paparazi.

"Non me la sento di accusare persone specifiche per quanto mi è successo. Mia moglie, lei si è mossa con la legge. È quella che ha sofferto di più in questa storiaccia, accusata ingiustamente di tradirmi", le parole dell’artista sulla vicenda, riportate dal Messaggero.

Dunque, Fogli ricorda anche il crollo fisico avuto all'Isola, dove perse ben 15 chilogrammi: "Ero diventato una mummia. Là scelsi di vivere l'isola fino in fondo: lavoravo dalla mattina fino alla sera. Sapevo degli stenti che avrei patito edi dover soffrire la fame, però non sapevo che avrei anche dovuto soffrire una simile tortura psicologica. Non tanto per me, quanto ma per mia moglie e i miei figli: io vivo per loro".

Infine, confessa l'ex Pooh confessa: "Sto riprendendo piano piano la forma fisica e psicologica: Ho ripreso a correre".