Ricordo di Keilberth

Accadde 50 anni fa al Teatro dell'Opera di Monaco di Baviera. Mentre Tristano cantava nel secondo atto dell'opera di Wagner, Così possiamo morire uniti, il direttore musicale del teatro, Joseph Keilberth, si accasciava sul podio per un attacco di cuore a soli 60 anni. La fine al culmine di un capolavoro che esalta l'abbraccio fra amore e morte spezzò la carriera di un direttore che guidava una delle più insigni orchestre (la Filarmonica di Bamberga) e uno dei più importanti teatri del suo paese. Appoggiato niente meno che da Furtwängler, Keilberth era quintessenza della solidità, del nerbo, dell'asciuttezza tedesca nel proprio repertorio operistico e sinfonico. Questa raccolta lo dimostra (da Mozart a Beethoven, da Brahms a Bruckner, da Max Reger a Hindemith).