Il ricordo di Solenghi: "Mi piace ricordare Anna e non la Marchesini"

Solenghi: "Mi piace ricordare, cioè, l'amica e la sorella con la quale ho condiviso 12 anni di vita in comune"

"In questo momento mi piace ricordare Anna e non la Marchesini. Mi piace ricordare, cioè, l'amica e la sorella con la quale ho condiviso 12 anni di vita in comune". È con queste parole che Tullio Solenghi membro del Trio Marchesini, Solenghi, Lopez, ricorda all'Adnkronos Anna Marchesini.

"Preferisco pensare ad Anna non soltanto come ad una grande attrice comica, quale è stata per 40 anni. Ma ad un'amica di cui si ricordano tutti gli aspetti privati. È stata un prodigio e ha contribuito a far diventare il Trio quello che è stato per tanti anni. Ma ora penso soprattutto alla persona che è stata".

"Ciò che mi sorprendeva maggiormente in Anna era la capacità di trasformarsi in un nano secondo dalla più bella figheira alla strega di Biancaneve. Un trasformismo mai visto. Era un vulcano", ha detto Solenghi al Corriere della Sera.