Rita Ora e Rachel Roy: "Non siamo noi le amanti di Jay Z"

Rita Ora e Rachel Roy si affrettano a specificare la loro estraneità ai fatti che riguardano Beyoncé e Jay-Z, negando tradimenti e storie segrete

Rita Ora/Reuters

Come previsto, l’uscita di "Lemonade" - accompagnato dal relativo visual album di un’ora - ha scatenato reazioni forti e contrastanti tra sostenitori di Beyoncé e insider del gossip. L’ultima opera musicale, disponibile solo sulla piattaforma Tinder, di proprietà della cantante e del marito Jay-Z, ha colpito nel segno producendo un’onda d’urto importante. L’opera è una sorta di confessione intima di Queen B attraverso la quale la cantante esprime tutta la rabbia di una donna ferita, delusa e arrabbiata. Dalle parole emergono le ferite di svariati tradimenti e il presunto colpevole potrebbe essere proprio il marito Jay-Z.

Il gossip si è scatenato alla ricerca delle complici di questo complotto sentimentale e, dopo le voci su Rihanna, ora pare essere arrivato il turno di Rita Ora e Rachel Roy. Entrambe sommerse dai commenti dei fan di Beyoncé, che hanno riempito i rispettivi profili social. La frase incriminata che emerge dai testi della cantante si rivolge a una presunta: "Becky with the good hair”, una donna a quanto pare dai capelli bellissimi. Ma sia Rita che Rachel si sono affrettate a smentire coinvolgimenti sentimentali con Jay-Z: in particolare Rachel, in un primo momento, ha dovuto rendere privato il suo account Instagram perché sommerso da emoticon di limoni e api da parte dei fan di Beyoncé.

Ma dopo averlo riaperto, ha rilasciato uno scritto dove ha specificato il suo rispetto per l’amore, il matrimonio, la famiglia e la forza. Sottolineando al contempo in modo generale l’"atteggiamento da bulla” messo in atto da Queen B. Rita Ora invece, dopo aver pubblicato due foto criptiche, ha dovuto rimuovere le immagini specificando il suo poco interesse per il gossip e l'estraneità alla situazione. La misteriosa Becky pare non essere stata ancora individuata, quindi si preannunciano settimane di lunga ed estenuante ricerca. Mentre un silenzioso Jay-Z si limita a riempire il suo profilo Instagram con foto di felicità coniugale, corredandole da uno scatto metaforico di un'ape con relativo fiore.