La rivalità tra Heather Parisi e Lorella Cuccarini? Colpa di Pippo Baudo

Lo scontro "politico" di queste ore tra Heather Parisi e Lorella Cuccarini è l'ultimo atto di una rivalità che affonda le proprie radici negli anni Ottanta, quando Pippo Baudo decise di sostituire l'una con l'altra. Da allora non furono più rose e fiori

"Una partner con cui mi intendevo a meraviglia era Lorella Cuccarini. Afferrava al volo ogni suggerimento. Semmai ho discusso con Heather Parisi, che aveva una personalità forte con cui bisognava fare i conti". Lo ha scritto Pippo Baudo nella sua autobiografia uscita nel 2018. Basterebbero le parole del "Pippo nazionale" per spiegare il solco, caratteriale e culturale, che da più di 30 anni separa le showgirl che negli anni Ottanta si contendevano il titolo di migliore ballerina d'Italia. Da un lato Lorella, finita su tutti i giornali per l'intervista a Oggi in cui prende posizione a favore di Matteo Salvini ("Bloccare i flussi di migranti è di destra? No, è sacrosanto"). Dall'altra Heather, che su Twitter le ha rifilato l'ennesima stoccata ("Cuccarini ballerina? No, è solo sovranista").

Per spiegare la rivalità tra le due signore del piccolo schermo è sufficiente una parola: "Fantastico", con la "f" maiuscola. Era il titolo di un mitico varietà in onda su Rete Uno, diventata poi Rai Uno, in 13 edizioni tra il 1979 e il 1998. Un contenitore televisivo da 25 milioni di telespettatori dove si concentravano sullo stesso palco i personaggi più amati del mondo dello spettacolo. Roba grossa. Il volto più noto del programma era lo stesso Baudo, ma sul palco di Fantastico si alternarono negli anni volti femminili rimpianti da chi ha almeno 45 anni: da Raffaella Carrà ad Anna Oxa, da Loretta Goggi a Gabriella Carlucci.

Dall'elenco delle soubrette abbiamo volutamente - e temporaneamente - depennato altri due nomi di grido: quelli di Heather e Lorella. La showgirl italo-americana, nata a Los Angeles nel 1960, sbarcò in tv a 21 anni nel varietà "Stasera niente di nuovo" condotto da Raimondo Vianello e Sandra Mondaini. Un programma di grande successo che la lanciò nell'olimpo della popolarità al punto da convincere Baudo ad ingaggiarla come spalla nell'edizione del 1981 di "Fantastico". Tra le altre cose, a lei fu affidata la sigla del programma, "Cicale", una canzone entrata nel cuore degli italiani e al primo posto delle classifiche di vendita.

Intanto, però, si stava affacciando al mondo dello spettacolo una ballerina di cinque anni più giovane rispetto a Heather; Lorella. Che dopo il debutto in tv a soli 12 anni nel varietà "Ma che sera", con Enzo Paolo Turchi, fece la sua gavetta in varie trasmissioni fino a entrare nel corpo di ballo che accompagnava la sua futura rivale nelle tournée in giro per l'Europa e per il mondo. Scoperta anche lei da Baudo durante il provino per uno spot dell'Algida, nel 1985, la 20enne Lorella si ritrovò sul palco della sesta edizione di "Fantastico" al posto di... Heather Parisi. Lei, la bellissima e biondissima italo-americana, sostituita da una ballerina semisconosciuta, ma anche lei bellissima e biondissima. Per colpa del "Pippo nazionale".