Roby e Francesco Facchinetti in Lapponia alla scoperta del rapporto padre e figlio

Da stasera su Raidue un altro programma di viaggio con protagonisti vip

Lorenza Sebastiani

Li abbiamo visti in coppia, padre e figlio, come giudici a The Voice of Italy e li avremmo visti volentieri come concorrenti a Pechino Express. «In passato mi avevano invitato a partecipare a Pechino con papà Roby - ha detto Francesco Facchinetti - io ci sarei andato di corsa, lui però ha rifiutato».

Ma evidentemente a entrambi è rimasta la voglia. Stasera alle 21.10 su Rai2 vedremo 50 modi per far fuori papà, adattamento del format internazionale 50 ways to kill your mammy, il folle viaggio dei Facchinetti tra i ghiacchi della Lapponia. Un road reality, si potrebbe definire, con due generazioni in viaggio. La puntata parte con una dichiarazione di intenti da parte di Francesco, che vuole rapire suo padre per fare un viaggio insieme e recuperare il tempo perduto. Roby, tastierista e voce storica dei Pooh, nonostante il carattere prudente e meticoloso, accetta suo malgrado il «rapimento» e parte senza sapere per dove. Lo scenario di questa avventura non poteva che essere suggestivo, cioè la Lapponia con le sue foreste incontaminate, le lande innevate (e isolate) e il freddo disumano. Sembra un format scritto apposta per i Facchinetti, un rapimento che sa di vendetta e di affetto, quello di Francesco. «Mio padre ha dedicato la maggior parte del tempo ai Pooh, ora che è pensionato voglio godermelo io, voglio provare con lui quelle emozioni che mi sono mancate da bambino. Lo porto in Finlandia per vedere insieme ai Lapponi l'aurora boreale!».

Il viaggio dunque non sarà un tranquillo weekend alle terme per fare rilassare papà Roby, ma un percorso pieno di sfide, scherzi organizzati da Francesco e imprevisti. Li vedremo cimentarsi nelle tipiche attività lapponi come guidare la slitta trainata da cani, pescare scavando nella crosta ghiacciata, radunare greggi di renne, dormire in tenda tra i ghiacci. Chissà se Roby ripeterebbe l'esperienza...