Roma, James Bond tradito dai sampietrini

La supertecnologica Aston Martin ha dovuto arrendersi alle buche e all'asfalto dovendo ripetere la stessa scena più di 15 volte

James Bond fermato dai sampietrini di Roma. Anche la supertecnologica Aston Martin ha dovuto arrendersi alle buche e all'asfalto della Capitale subendo i contraccolpi nonostante i 70 chilometri orari di velocità e dovendo ripetere la stessa scena più di 15 volte. A rivelare l'episodio è il Messaggero a proposito delle riprese nella capitale del prossimo film di 007, Spectre, con protagonisti Daniel Craig e Monica Bellucci.

Craig fa il suo ingresso nella capitale, "abbracciato" dall'Arco di Costantino e "salutato" dal Colosseo. Si accendono i motori, più di quaranta le auto in scena lo accompagneranno in quel breve tragitto e altrettante le comparse scrupolosamente disposte su tutto il viale. Ma basta il primo giro a creare qualche problema. Il manto stradale si divide in due. Da via di San Gregorio, dove parte il terzo set, la strada è ricoperta di un folto mantello di sampietrini mentre all'altezza di via Celio Vibenna ecco comparire l'asfalto.

Le riprese a questo punto sono esterne, realizzate prima in steadycam, montata su un auto che riprende il viaggio di Craig e poi direttamente dall'Aston Martin. C'è un girato, però, anche interno all'abitacolo e quei piccoli contraccolpi, inferti dalle pietre romane e dalle buche, sporcano l'audio. Si sistemerà con la post-produzione ma intanto quella scena, ieri, è stata ripetuta più di quindici volte.

Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Dom, 22/02/2015 - 12:21

Pensa tu che disgrazia. Questi sì che sono problemi seri. (Se non sapete come riempire la pagina, lasciatela in bianco, è meglio)

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Dom, 22/02/2015 - 15:02

Potevano farla in Siria questa scena,veniva meglio e con meno tentativi. A Giano ed al suo commento: è evidente che lei non vive a Roma,altrimenti lo vivrebbe come un problema.E che problema,soprattutto per i motorini.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 22/02/2015 - 17:56

Bingo bongo, capisco che sia un problema serio per i romani, non che diventi un problema perché rende difficile girare le scene di James Bond, del quale non me ne può fregar di meno (a me e forse anche ai romani).