L'attrice di Un medico in famiglia e il doloroso racconto sulla malattia

Sabrina Paravicini continua ad aggiornare i follower circa la sua battaglia contro il cancro al seno

Continua la battaglia contro il cancro per Sabrina Paravicini, l'attrice di Un medico in famiglia, molto amata dal grande pubblico soprattutto per aver interpretato l'indimenticabile ruolo dell'infermiera Jessica. L'attrice è tornata attiva sul suo profilo Instagram, dove ha fatto sapere ai suoi follower di essere andata a fare visita ad un'amica, che è stata sua compagna di stanza durante la degenza in ospedale, quando cioé, pochi giorni fa la Paravicini si è sottoposta ad una mastectomia.

"Sorellanza - ha scritto Sabrina Paravicini nella descrizione del suo ultimo post pubblicato su Instagram-. Sono venuta per la medicazione, sono passata in reparto a salutare Maria Luce, la mia compagna di stanza che è ancora in ospedale. 'Maria Luce!'. 'Sabrina mia!. Fino a qui tutto bene".

Sabrina Paravicini e la mastectomia: "Un pianto meccanico"

Lo scorso 5 settembre l'attrice di Un medico in famiglia si era sottoposta ad un intervento chirurgico, per l'asportazione totale del seno, al fine di evitare una recidiva del tumore già scomparso al 100% prima del suo ultimo intervento, dopo 6 mesi di trattamento chemioterapico.

In uno dei suoi ultimi post condivisi su Instagram, l'ex interprete di Un medico in famiglia è tornata a descrivere il suo difficile percorso contro il tumore al seno: "Sveglia da questa mattina alle 6. Sveglia per i dolori e i drenaggi che tirano sotto al braccio. Il braccio sinistro non lo posso muovere. Ogni sera mi mette a letto la mia mamma, ci metto alcuni minuti prima di trovare la posizione giusta, a volte il dolore è così forte che mi vengono le lacrime agli occhi, a volte mi sale proprio il pianto: non riesco a respirare e mi affanno e questo affanno mi scatena un pianto meccanico che mi comprime i muscoli del petto e il dolore è ancora peggio. Poi trovo una posizione e mi addormento. La mattina mi sveglio come se mi avessero appoggiato sul petto un blocco di cemento. Stamattina non riuscivo ad alzarmi, neppure facendo leva con il braccio destro. Guardavo il soffitto e pensavo: ma quando finirà? Sei mesi di chemioterapia e ora sono qui nel letto e mi sembra peggio di prima. Ho cercato su google foto di cicatrici post mastectomia e ho pianto. Non per me, per le donne che vedevo nelle foto. Ma erano tutte sorridenti e allora ho pensato: finirà, presto finirà. Non mi voglio stancare di questo viaggio. Passerà. Passerà tutto. Ho fatto forza sul braccio e mi sono messa in piedi. Fino a qui tutto bene".

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it su Facebook?

QUANDO PENSI CHE NON CE LA FAI, PUOI FARCELA Sveglia da questa mattina alle 6. Sveglia per i dolori e i drenaggi che tirano sotto al braccio. Il braccio sinistro non lo posso muovere. Ogni sera mi mette a letto la mia mamma, ci metto alcuni minuti prima di trovare la posizione giusta, a volte il dolore è così forte che mi vengono le lacrime agli occhi, a volte mi sale proprio il pianto: non riesco a respirare e mi affanno e questo affanno mi scatena un pianto meccanico che mi comprime i muscoli del petto e il dolore è ancora peggio. Poi trovo una posizione e mi addormento. La mattina mi sveglio come se mi avessero appoggiato sul petto un blocco di cemento. Stamattina non riuscivo ad alzarmi, neppure facendo leva con il braccio destro. Guardavo il soffitto e pensavo: ma quando finirà? Sei mesi di chemioterapia e ora sono qui nel letto e mi sembra peggio di prima. Ho cercato su google foto di cicatrici post mastectomia e ho pianto. Non per me, per le donne che vedevo nelle foto. Ma erano tutte sorridenti e allora ho pensato: finirà, presto finirà. Non mi voglio stancare di questo viaggio. Passerà. Passerà tutto. Ho fatto forza sul braccio e mi sono messa in piedi. fino a qui tutto bene #finoaquituttobene #me #love #life #cancer #cancerfighter #fight #amore #home #cure #therapy #colors #breast #breastcancer

Un post condiviso da Mother Actress Director (@sabrina_paravicini_official) in data: