Cosa c'è dietro il calo degli ascolti di Sanremo

Debutta in calo l'edizione di Sanremo 2019 condotta da Claudio Baglioni, ecco i dati messi a confronto con lo scorso anno

E dopo la prima serata di Sanremo 2019, dopo le polemiche e le battute politicizzate, è giusto dare uno sguardo agli ascolti. Come ha riportato Dagospia, con i dati alla mano, la nuova edizione del Festival, la seconda condotta da Claudio Baglioni, ha segnato una flessione negli ascolti. In calo rispetto allo scorso anno, Sanremo 2019 ha debuttato con più di 10milioni di telespettatori e un 49,5% di share.

La prima serata del 2018 invece ha visto punte di 11milioni di telespettatori con uno share del 51% Mancherebbero quindi all’appello più di un milione di telespettatori che, ieri sera, hanno preferito guardare altro in tv invece che godersi la prima serata della kermesse. A questo dato però va scorporato quello di Sanremo Start. Gli autori hanno deciso di aggiungere una piccola anteprima del festival, dalle 20e47 fino alle 21e13, che ha totalizzato anche qui più di 10milioni di spettatori.

Presente nell’edizione di Carlo Conti ma scomparsa nel 2018, per far posto ad una puntata dello show di Fiorello, incrociando i dati, da un anno all’altro, la kermesse avrebbe perso oltre il 4 punti di share. Non resta che aspettare la seconda puntata per la prova del nove.