Sanremo, la Bertè rompe silenzio: "Contro di me un'ingiustizia"

La Bertè rompe il silenzio dopo la delusione del Festival di Sanremo: "Non mi aspettavo che non mi facessero salire sul podio... volevo vincere per Mimì"

"Sinceramente non mi aspettavo che non mi facessero salire sul podio. E, sì, speravo di vincere anche per riscattare mia sorella Mimì". Loredana Bertè rompe il silenzio a una settimana dalla chiusura del Festival di Sanremo che l'ha vista vincitrice soltanto morale, con il pubblico in sala che ha fischiato durante l'annuncio del podio che l'ha esclusa.

"Non ho molta voglia di parlare", dice al Corriere, "Io sono sempre molto autocritica, ma questa volta so di avere dato il massimo; e il pezzo di Curreri è bellissimo. Posso autocitarmi? 'C’è qualcosa che non va'. Sono venuta a Sanremo per chiudere un cerchio, e credo di aver ottenuto più di quanto qualsiasi artista potrebbe chiedere...".

La cantante non accetta il risultato finale deciso da televoto e due giurie. Proprio come Ultimo, che si è però lasciato andare a uno sfogo contro i giornalisti. "Credo che nel suo caso, come nel mio, la delusione arrivi dalla forte discrepanza fra il plauso del pubblico e il mancato risultato finale", ha detto la Bertè, "A me però sul podio manco mi ci hanno fatto arrivare… Io credo che sarebbe fondamentale che la giuria d’onore fosse composta da addetti ai lavori: musicisti, manager, produttori, dj. E sarebbe bello che i voti fossero palesi. Mahmood? Ha una voce molto particolare, il suo pezzo mi è piaciuto subito. Tiferò per lui all’Eurovision".

La Bertè chiude definitivamente con il Festival di Sanremo: "Come concorrente, non tornerò", taglia corto, "Forse come super ospite, non so. I prossimi conduttori? Mah, non saprei. Facessero loro. Per me ormai lo potrebbe presentare pure Topolino con la Banda Bassotti".

Commenti
Ritratto di pinox

pinox

Dom, 17/02/2019 - 12:25

contano solo gli ascolti in un sanremo che non ha ammesso alla competizione una canzone contro la pedofilia, per altro molto bella anche musicalmente, ed ha invece ammesso un inno alla morte precoce per droga? contano solo gli ascolti anche quando una manciata di giornalisti ideologhi di sinistra, quindi con la verità in tasca anche musicalmente parlando, possono ribaltare le preferenze di milioni di persone paganti e seppur con l'handicap di non essere intellettuali di sinistra?...lo spettacolo sarà anche andato bene, ma del punto di vista della regolarità sul giudizio dei partecipanti e da quello dell'etica è stato un vero scandalo!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 17/02/2019 - 18:27

Lo sai già chi comanda. Hanno il pilota automatico.

timoty martin

Dom, 17/02/2019 - 18:39

Berté ha ragione. Quest'anno Sanremo è fatto pietà. La rai si vergogni di come è stato orchestrato e gestito. Le più belle canzoni non sono state considerate e meglio non parlare dell'incompetente giuria.

Ritratto di allergica_alle_zecche

allergica_alle_...

Dom, 17/02/2019 - 19:57

Loredana, per chi voti tu? tutto lì sta il nocciolo della questione... In ogni caso, hai vinto... alla radio ti si ascolta sempre. E non dimentichiamo che all' Eurofestival non può andare chi rischia di vincere, altrimenti poi toccherebbe organizzare la gara il prossimo anno... e i soldi?

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 18/02/2019 - 08:25

IO COME SPETTATORE E PUBBLICO DECIDO IO CHI HA VINTO SANREMO!É NON UNA GIURIA COMPOSTA DA GIORNALISTI COMUNISTI!.