Sanremo, Conti dona 100mila alla Protezione Civile

Dopo le polemiche sul cachet, è lo stesso conduttore a rendere noto cosa ha fatto con una parte di quei soldi

L'aveva detto e l'ha fatto. Carlo Conti ha deciso di donare parte del compenso ricevuto per la conduzione della 67° edizione del Festival di Sanremo alla Protezione Civile.

Già prima dell'inizio della kermesse canora erano scoppiate polemiche sull'entità del cachet, 650mila euro, considerato da alcuni troppo alto. Per rispondere alle critiche era stato lo stesso conduttore fiorentino, in un'intervista a Chi, a spiegare cosa avesse intenzione di fare con quei soldi: "Mi dispiace molto. Comprendo il sentimento che parte da un disagio che c’è nella società, ma bisognerebbe sapere i fatti. Non perché un giornale fa un titolo e scrive una cifra allora è quella giusta e viene cavalcata in maniera populistica. Ci sono altri modi in cui ciascuno di noi fa qualcosa per chi vive un'emergenza ed è bello se rimane privato. Se quello che devolvo in beneficenza lo devo rendere pubblico per farmi bello, allora perderebbe di quella forza che parte da un comandamento: 'Ama il prossimo tuo'".

Carlo Conti aveva poi aggiunto: "Se voglio fare qualcosa di importante per gli altri mi sento più ricco se non lo faccio sapere. Ho sempre pensato di dover restituire la grandissima fortuna che ho avuto nella vita e nel lavoro. Quello che mi dispiace è l'attacco personale, gratuito, senza sapere le cifre, senza sapere che negli ultimi due anni il Festival ha prodotto ricchezza per la Rai, senza sapere che molti programmi si ripagano con la pubblicità non attingendo minimamente al canone anzi portando utili importanti".

Oggi Conti ha mantenuto la promessa. Parte del cachet, 100mila euro, è stato devoluto alla Protezione Civile per aiutare le zone terremotate: "Ho già fatto il bonifico a favore della Protezione civile", ha detto il conduttore, mostrando la ricevuta. Precisando che non avrebbe voluto rendere noto questo suo intento ma le polemiche pretestuose dei giorni scorsi lo hanno spinto a farlo, contravvenendo al riserbo che ha sempre mantenuto intorno a gesti di solidarietà che compie. "Ho una fortuna incredibile, la vita me l'ha ridata, ho il dovere di aiutare chi ha bisogno".

Commenti

MOSTARDELLIS

Dom, 12/02/2017 - 14:02

No comment... Solo una cosa: se non fosse scoppiato lo scandalo col cavolo che avrebbe fatto la donazione.

alfa2000

Dom, 12/02/2017 - 14:05

per chi puo' è giusto così, vorrei poterlo fare anche io, però vorrei anche ricordare che: "le donazioni liberali ad enti morali" sono interamente detraibili, per cui sono solo una parte di tasse sui compensi che avrebbe dovuto versare allo stato con l'irpef e che invece verranno detratti, per cui è solo una partita di giro, sono soldi che comunque avrebbe dovuto pagare ed amen

nonnoaldo

Dom, 12/02/2017 - 15:01

Bene, ma allora dovevi tacere anche stavolta. Comunque te ne restano 550.000 (più di un miliardo di vecchie lire), non mi sembra poco.

Gilberto

Dom, 12/02/2017 - 15:06

Conti non aveva detto che la beneficenza si faceva in silenzio. Con quello che guadagna 100.000 euro sono noccioline. Ha fatto soltanto il suo dovere x persone che stanno soffrendo le pene dell'inferno.

Martinico

Dom, 12/02/2017 - 16:45

Bravo. Spero solo che non li blocchino in banca come gli sms. La migliore beneficenza è quella porta a porta. Purtroppo non c'è più fiducia.

il sorpasso

Dom, 12/02/2017 - 17:32

L'hanno costretto perchè a vederlo sembra un taccagno!!!

timoty martin

Dom, 12/02/2017 - 17:48

Bel gesto, che gli fa onore.

venco

Dom, 12/02/2017 - 18:45

Soldi da un mega compenso pubblico

lorenzovan

Dom, 12/02/2017 - 18:59

premetto...non seguuo sanrem0 e balle varie...ma per tutti quelli che criticano..se tutti i paperoni italiani dessero 100.000 euros..o piu' quando sono straricchi...si rifarebbero case scuole e chiese con sanitari in oro massiccio...tanto per capirci

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 12/02/2017 - 19:23

Bella mossa. Ti fa molto onore. Bravo, perchè moltri altri tuoi colleghi criticano il popolo, ma loro non versano una lira, da veri ipocriti. Ce ne sono moltissimi di questi radical chic, e votano a gauche.

ziobeppe1951

Dom, 12/02/2017 - 21:27

Amche noi ti abbiamo dato tanto ...almeno un grazie

Una-mattina-mi-...

Dom, 12/02/2017 - 22:37

Per quello che fa dovrebbe un rimborso, altro che cachet da luminare

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Dom, 12/02/2017 - 23:01

Ammirevole ! Si differenzia da Benigni che fece analoga promessa e dopo un anno si era "dimenticato" di versare il contributo. Quindi ,purtroppo , doveroso reclamizzare il gesto per prendere le dovute distanze dai "falsi profeti di generosità" in realtà avidi accaparratori di denaro.

manfredog

Lun, 13/02/2017 - 01:31

..mah..ha fatto la donazione alla protezione civile per..assicurarsi una civile protezione dagli attacchi che gli sono stati fatti ultimamente..o no..!? Comunque è decisamente meno ipocrita di tanti sedicenti 'compagni', dai lauti guadagni, i quali la merenda se la mangiano tutta da soli e mai in 'compagnia'..!! mg.

carlolemigrante

Lun, 13/02/2017 - 03:54

Mettete da parte l'invidia e vedrete che donare 100mila euro e' un gran bel gesto. Chapeau.

rossini

Lun, 13/02/2017 - 08:07

Bell'investimento! Così l'anno prossimo si è garantita la conduzione di un altro San Remo, con relativo compenso principesco. In ogni caso, la beneficenza si fa senza darvi tanta pubblicità e possibilmente restando ignoti.