Sanremo, Gabriel Garko: "Stupito dalle critiche"

"Non ho letto tutto ma qualche critica mi ha stupito un po'. Ieri sera ero emozionato. Avevo detto che durante il festival sarei stato me stesso. E questo sono io nei miei impacci, i miei modi di ridere"

"Non ho letto tutto ma qualche critica mi ha stupito un po'. Ieri sera ero emozionato. Avevo detto che durante il festival sarei stato me stesso. E questo sono io nei miei impacci, i miei modi di ridere. Se alcune cose non sono piaciute mi dispiace". Così Gabriel Garko ha risposto ad alcune critiche sulla sua performance sul palco del Teatro Ariston. "Ieri sera è stato bello, è soltanto la partenza. Vissuta dall'interno è diverso, viene da dire che non è andata perchè è solo l'inizio.

Ieri ero molto emozionato, stasera cercherò di esserlo meno. Ho dichiarato che sarei stato me stesso e io sono così nei miei impacci, nel modo di ridere... Ho intenzione di andare avanti in questo modo", ha aggiunto Garko commentando il suo esordio di ieri sera al Festival di Sanremo. E per quanto riguarda le polemiche sulla lettura del gobbo durante la serata spiega: "Leggo perchè sarebbe impossibile imparare tutto a memoria".

Commenti

Adinel

Mer, 10/02/2016 - 14:25

E gia! Lo si immaginava proprio cosî! Con quella scarsa personalitá! Chi lo definisce altrimenti, una " Star"! , non ne capisce mica molto! Star si puó definire un " Di Caprio" ! Garko ê l'immagine di chirurgia estetica! Beh,ê meglio avere rughe espressive che sembrare TopoGigio( Mi scuso per questo epiteto)!