Scialpi scrive a papa Francesco: ​"Conforti chi ama senza distinzioni"

Dopo l'annuncio di voler sposare il compagno di lunga data Roberto Blasi, il cantante scrive a Bergoglio: "Che la mia volontà diventi comune a tutte le persone che amano senza distinzioni"

"Caro Papà Francesco, mi permetta questo gioco epistolare che consiste nell'aggiungere un semplice accento sulla 'a', in modo di rivolgermi a Lei come se fosse il mio vero padre". Inizia così la lettera rivolta al Pontefice dal cantante e attore Giovanni Scialpi che, nei giorni scorsi, ha annunciato le nozze con il proprio compagno (e manager) Roberto Blasi.

Dopo sei anni di convivenza, Scialpi ha deciso di sposare Blasi. "Lo so che il nostro rapporto è sempre stato conflittuale - si legge nella missiva a papa Francesco - ma proprio adesso che sto per affrontare il momento più felice del mio percorso, la decisione di formare una famiglia con il mio compagno, quanto mi manca la tua parola, la tua benedizione ed il tuo abbraccio". Il cantante poi prosegue: "Dopo queste mie piccole esternazioni, ora mi rivolgo direttamente a Lei Santo padre, come figura spirituale che sostiene e conforta i suoi figli, perché la mia volontà non resti solo un desiderio personale, ma diventi comune a tutte le persone che amano senza distinzioni. Quanto desidererei da Lei una parola per dare forza al mio concetto di famiglia e sentirmi anch'io sotto la protezione e la benedizione della Chiesa e di Nostro Signore".

Commenti

elalca

Lun, 20/07/2015 - 11:08

faccia quello che vuole ma non cerchi legittimazioni.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Lun, 20/07/2015 - 11:18

Si ma......per favore amatevi pure senza MANIFESTAZIONI atti a SCONVOLGERE la natura. Poi.....quando è troppo stroppia e potrebbe diventare un boomerang!! Grazie!!

Cato768

Lun, 20/07/2015 - 11:42

Mi sembra che Dio, se uno ci crede (e mi aspetto che il Papa ci creda), a Sodoma abbia parlato FORTE E CHIARO!

vince50

Lun, 20/07/2015 - 11:51

Famiglia?concetto?,mi sa che pensi sia il fratello di "concetta".Amore senza distinzioni è un gran brutto termine,non ne altro che un misero alibi per giustificare situazioni anomale.

gianrico45

Lun, 20/07/2015 - 12:30

Secondo me queste sono solo atti teatrali per farsi pubblicità,o provocazioni suggerite da chi lo può aiutare nella professione.

occhiotv

Lun, 20/07/2015 - 12:34

Certo che quando non ti si fila più nessuno, è difficile accettare la realta'. Allora per far parlare di se' ci si attacca a tutto. Ma stai tranquillo e vivi la tua situazione, che a noi non ce ne frega niente.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 20/07/2015 - 12:37

Ma che schifo. Vogliono pure essere legittimati. Questi sono solo degli errori della natura inutili e inqualificabili. Se la chiesa cattolica è uscita di senno, le persone normali no.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Lun, 20/07/2015 - 13:13

Dunque la checca non solo ama prenderlo fra le mele, ma anche vuole i conforti religiosi. Tutto questo è fantastico! Non avrei mai immaginato di divertirmi tanto.

tuttoilmondo

Lun, 20/07/2015 - 13:25

acqua, energia, famiglia (maschio, femmina, prole) sono ESSENZIALI per la vita; gay, lesbiche, trans, se non ci fossero le cose peggiorerebbero?

kingdavid

Lun, 20/07/2015 - 14:01

@Cato768-Affermazione ineccepibile e condivisa.....per il resto, da VOMITO !!!

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 20/07/2015 - 14:06

Fantastico, non manca che chiedere un vitalizio per tutte le "pene" d'amore poi siamo a posto. Scialpi, FANGALA!!!!!!!

java

Lun, 20/07/2015 - 14:14

Il suo (di scialpi) concetto di famiglia non e' universale e non e' lo stesso concetto di famiglia del ricevente della missiva, cioe' il PAPA, non forse questo papa, che e' pessimo, ma il prossimo spero, e cioe' il vicario di cristo in terra. Seconda cosa, cosa continuano ad abusare parole come 'amare senza distinzione'. I gay amano CON distinzione, si rifiutano di amare persone di sesso opposto!

agosvac

Lun, 20/07/2015 - 14:30

Probabilmente questo cantante che io neanche conosco, quindi non deve essere tra i migliori, non si rende conto che il suo amore lo può vivere come vuole. Ma la Chiesa non può concedergli il matrimonio perché il matrimonio, secondo la Chiesa, è finalizzato alla costruzione di una famiglia. Gli omosessuali ci sono sempre stati, da sempre, ma, da sempre, non sono stati in grado di generare figli. Per creare una famiglia , purtroppo, sono necessari un uomo ed una donna, questo non lo dice la Chiesa, lo dice la Natura che ha fatto l'essere umano in modo strano. Non ha fatto un solo sesso, ne ha fatti due e senza l'unione di questi due sessi non ci può in alcun modo essere procreazione. Comunque l'intelligenza non è richiesta ad un cantante, bravo o non bravo che sia, a lui è richiesto solo di cantare: si limiti a cantare, certi problemi sono al di là della sua comprensione.

giovauriem

Lun, 20/07/2015 - 14:39

quando da una lavorazione di pregio e lusso esce un prodotto difettoso , non lo si mette in commercio ma si distrugge .

Imbry

Lun, 20/07/2015 - 14:53

Sei libero di amare e di pensare cosa e come vuoi, ma non fracassarci le scatole e soprattutto non tirare in ballo il Papa! Vivi la tua vita e lasciaci in pace... o devi farti pubblicità??

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Lun, 20/07/2015 - 15:00

Dopo lo scandalo Parmalat, il sindaco grillino, la squadra in serie D, a Parma ci mancava pure il cantantino frocio... povera città!

james baker

Lun, 20/07/2015 - 16:10

Arretez d'amerder Dieu et son Eglise. 'se lo desiderate, ve lo scrivo anche in cinese). -james baker-.

MenteLibera65

Lun, 20/07/2015 - 16:12

Solo il Giornale da pubblicità a questa notizia inutile. Intelligente chi ha consigliato Scialpi di fare così per farsi pubblicità , e come al solito la redazione del Giornale non si smentisce mai e quando si tratta di pubblicare qualcosa contro gay o immigrati è sempre in prima fila. Se vuoi finire in prima pagina basta scrivere su Facebook che che ti vuoi sposare con un tuo amico ed è fatta, il titolo centrale non te lo toglie nessuno. Più ovviamente a un centiaio di insulti di sconosciuti complessati che campano un tanto a parolaccia.

lento

Lun, 20/07/2015 - 16:20

E il papa disse :Chi sono io per fare questo??? Questi due signori devono chiedere ai 2 miliardi di mussulmani sulla terra, se quello che sono e' cosa buona..Per colpa anche loro si sta scatenando una guerra tra occidente e mussulmani

jeanlage

Lun, 20/07/2015 - 17:44

Perché non si limitano a copulare senza pretendere applausi e complimenti? Forse perché sanno perfettamente anche loro che è contro natura e si sentono in colpa?

Giampaolo Ferrari

Lun, 20/07/2015 - 18:03

Se fosse stato gay anche il padre questo inutile esisterebbe???

Beaufou

Lun, 20/07/2015 - 18:31

"Che la mia volontà diventi comune a tutte le persone che amano senza distinzioni". Ospio. Piglio messianico ed entusiasmo da neofita, solo per dire che è frocio, e che vorrebbe che tutti riconoscessero che è buona cosa anche essere froci. E se si facesse i fatti suoi senza pietire sponsorizzazioni dal papa, dalla chiesa e da Nostro Signore? Ma un po' di pubblicità non guasta mai, penso, specialmente in certe professioni.

Ritratto di CinghialeMarittimo

CinghialeMarittimo

Mer, 22/07/2015 - 15:24

Il Papa se ne lava le mani: "ma chi sono io per giudicare un gay"...