La "scimmia" di Francesco Gabbani va "in pensione"

Filippo Rinaldi, il coreografo che ha indossato all'Ariston il costume da scimmia per accompagnare Francesco Gabbani: "Fase conclusa"

La scimmia nuda non balla più. Filippo Rinaldi, il coreografo che ha indossato all'Ariston il costume da scimmia per accompagnare Francesco Gabbani nella sua Occidentali's Karma ha interrotto la collaborazione con il cantante toscano. E adesso ha deciso di raccontare i motivi di questa "separazione" artistica: "L’idea della scimmia era già confezionata quando mi è stata proposta. Il team di Francesco Gabbani chiese aiuto a Luca Tommasini al fine di trovare un corografo che potesse interpretare questa parte, e lui chiamò me. Quella della scimmia era un’idea già abbastanza chiara e delineata. Chiesi di ascoltare la canzone e mi piacque moltissimo. Mi inviarono il testo, la spiegazione e da quel momento cominciai a lavorarci sopra per coreografarla. L’idea del passo principale, quello che è diventato un tormentone, viene da Francesco. Io ho lavorato sulla parte più complessa", racconta a Fanpage.it. E ancora: "La scimmia è andata in pensione perché Occidentali’s Karma ha fatto il suo percorso. Adesso c’è il cd nuovo e, a proposito, ascoltatelo perché è bellissimo. Francesco è un grande artista, è molto bravo e ha un team fantastico alle spalle. Mi sono trovato benissimo con loro, era come se stessimo in vacanza. A Sanremo non sapevo come sarebbe potuta andare, ma un po’ avevo fiutato le potenzialità di un brano come quello. Interpretare la scimmia non so se mi manca, ma è stato uno dei periodi più belli della mia vita. Quando mi guardo indietro, lo faccio con il sorriso: è stato bello ma era giusto che finisse, è un ciclo che doveva chiudersi e va bene così. A breve partirò per l’America con il mio gruppo per alcune gare, non ci sarebbe stato nemmeno il tempo di continuare, anzi seguiteci in questo progetto attraverso tutte le nostre pagine ufficiali". Infine parla del suo futuro: "Sono un coreografo e ballerino. Lavoravo in questo mondo già da anni, prima di diventare “la scimmia”. Con Alessandro Steri ho formato gli N’ough. Ho lavorato a X Factor per molti anni come ballerino, per poi diventare co-coreografo e, dall’anno scorso, il coreografo ufficiale. Dovrei tornarci anche quest’anno, è molto probabile".