La scommessa è l'italiano di Skin

La piega ai capelli di Elio è terrificante, effetto comico immediato, ma sarebbe un errore non prenderlo sul serio: «Sono tornato a X Factor perché finalmente gareggiano le band, anzi i complessi come continuo a chiamarli io, che faccio parte di uno che non si scioglie. E poi perché è arrivata Skin, artista che stimo da sempre, alla quale ora posso fare domande e persino toccare». Dunque le Storie Tese restano in pista così come in pista torna, da domani in prima serata su Sky Uno Hd, la nona stagione di X Factor . Giuria rinnovata con l'arrivo della voce degli Skunk Anansie e il ritorno di Elio, al fianco di Mika e Fedez. Giuria tutta musicale dove la scheggia impazzita sembra proprio essere la cantante nera, una che - sempre a detta del giudice con le sopracciglia folte - usa un italiano che «parleremo tra trecento, quattrocento anni». La scommessa sembra proprio questa: riuscire a far comunicare Skin in modo agevole in tempo per la fase live. Per il momento, da domani, sei puntate dedicate ai casting (conduce sempre Cattelan), Mara Maionchi nei backstage in attesa di condurre Xtra Factor e la novità assoluta delle band. Sull'addio di Morgan due diverse correnti, quella di Fedez («Quest'anno sono molto più tranquillo») e quella di Mika («A essere rilassata per l'assenza di Morgan mi sembra soprattutto la produzione»). Mika mostra però aggiunge che «se X Factor Italia è un laboratorio di novità è anche per il contributo che ha dato Morgan». La vera puntura la dà Fedez all'ex vincitore Lorenzo Fragola, ai tempi accomodato sotto la sua ala protettrice: «Il successo ti cambia, inevitabilmente».