Le serie tv poco conosciute che tutti dovrebbero vedere

L'offerta televisiva americana è immensa, tante forse troppe serie tv restano nell'anonimato, ecco una selezione dei prodotti da riscoprire

Ci sono le serie tv più famose, quelle che corrono veloci sui fili del web, quelle che strappano il cuore e quelle che in poco tempo diventano mainstream. Ma ci sono anche molte serie tv che, causa forza maggiore, finiscono nell’anonimato, vittime di un sistema mediale troppo competitivo che non permette di emergere e di imporsi nel mercato televisivo di oggi. Alcune di queste hanno qualità inestimabili, hanno grandi nomi alle spalle, eppure non riescono a trovare lo spazio giusto nell’universo televisivo contemporaneo. Abbiamo evidenziato 5 serie tv che, almeno una volta nella vita, andrebbero assaporate senza se e senza ma.

5. Banshee

Prodotta da Alan Ball e trasmessa in America dal 2013 al 2016, Banshee è una di quelle serie televisive da vedere tutta d’un fiato. È forte, è violenza, è splatter, è anticonvenzionale, è un microcosmo di usi e costumi pronto ad implodere ad un momento all’altro. Al centro della vicenda c’è la storia di Lucas Hood. Lui è un criminale che dopo un lungo periodo in carcere, si mette alla ricerca della sua ex, ora sposata con il sindaco di Banshee. In una città in cui convivono bianchi, neri, hamish e indiani, Lucas inavvertitamente uccide lo sceriffo del luogo e ne ruba l’identità. Questo lo porterà a scontrarsi con il diabolico Mr Proctor, uno dei criminali più influenti della città. E’ una serie per stomaci forti, è trash, è sconsiderata, riesce però a condurre per mano lo spettatore in un dedalo di grandi emozioni.

4.UnReal

Come nasce un reality show e quali sono i suoi retroscena? La serie americana dal titolo UnReal, di cui è in fase di produzione la stagione quattro, è un concentrato di ironia e sarcasmo, satira sociale e pungente denuncia nei riguardi della tv spazzatura. La storia ruota attorno alle vicende di Rachel Quinn, produttrice e creatrice di uno tra i reality show più celebri di tutta l’America. Loro manipolano, ricattano e arrivano anche ad uccidere per raggiungere l’apice del successo. Ma ogni cosa ha un prezzo, se il reality show continua a mietere consensi, la vita privata delle due protagoniste, è allo sbaraglio. Unreal convince per la qualità di saper miscelare finzione e fiction, ilarità e drammaticità. In America la rivista Forbes lo ha definito “una tra le migliori serie tv dell’estate”

3.Girls

In principio c’era la gioventù di Carrie e company che camminavano con fierezza tra le strade di New York, nell’era della crisi dei valori, ci sono Hannah e le sue amiche piuttosto fuori dagli schemi che rincorrono sogni e aspirazioni in una metropoli che non concede una seconda possibilità. Creata da Lena Dunham e trasmessa dal 2012 al 2017, Girls è il Sex & The City della nuova generazione, dove le vicende dei protagonisti, si mischiano alla crisi del mercato del lavoro, dei problemi di vita e di cuore. Una serie tutta al femminile, specchio della realtà di oggi.

2.The Affair

In America ha debuttato qualche giorno fa la stagione 4, ma gli amori e i tradimenti di The Affair, continuano senza sosta. In una calda estate Noah e Alison intrecciano una relazione extraconiugale che cambia la loro intera esistenza. Un’estate a Long Island fa incontrare un professore di New York in crisi creativa e una cameriera imbrogliata in un matrimonio infelice. La passione porta i due a compiere un passo falso, forse un omicidio, che metterà in serio percolo la calma delle rispettive famiglie. In onda dall’estate del 2014, The Affair è un vero e proprio romanzo di formazione, è crudo, è disarmante, colpisce al cuore con la stessa violenza di un pugno.

1.Battlestar Galactica

Remake di una serie anni ’80, l’adattamento che è stato sviluppato da Ronald D. Moore, ha ridefinito le regole stesse di una space-opera. In un futuro in cui gli uomini sono sopravvissuti ad una guerra contro i Cyloni, le dodici colonie di Kobol, si godono una ritrovata stabilità. Fino a quando i Cyloni, infiltrati tra gli esseri umani, non costringono l’umanità alla fuga nello spazio profondo. Prende forma così una guerra tra uomo e macchina, che conduce a dubbi, incertezze, violenze e tradimenti. Una serie di rara bellezza che ancora oggi è immanente nel cuore dei fan. È stato realizzato anche uno spin-off che però non ha avuto successo.