Sex And The City compie 20 anni

La serie "Sex and the City" compie 20 anni: ecco perché il telefilm è stato importante per un'intera generazione e cosa stanno facendo oggi le protagoniste

Il 6 giugno 1998 andò in onda,per la prima volta, su Hbo negli Stati Uniti, "Sex and the City": una delle maggiori serie televisive cult di tutti i tempi.

Parodiata ne "I Simpson" e ne "I Griffin" - è dopo "MacGyver" la serie preferita di Patty e Selma, perché le "donne parlano come fossero uomini" - "Sex and the City" ha portato una vera e propria ventata di femminilità in tv, influenzando a un certo punto anche i consumi: le scarpe costose, cifra stilistica delle quattro protagoniste, sono diventate un must a cavallo degli anni '90 e i primi Duemila.

La trama racconta di Carrie Bradshaw - personaggio inventato dalla scrittrice Candace Bushnell e poi trasposto in una serie da Darren Star - e delle sue amiche single a New York, tra amore e sesso. I quattro personaggi sono diventati iconici anche grazie alle attrici che li hanno interpretati: la scrittrice fashion victim Carrie (Sarah Jessica Parker), la yuppie innamorata dell'amore Charlotte (Kristin Davis), la femminista in carriera Miranda (Cynthia Nixon) e la donna matura amante del sesso Samantha (Kim Cattrall).

"Sotto i vestiti queste ragazze hanno qualcosa - scrive Matteo Marino nel 2016 su "Il mio primo dizionario delle serie tv cult" - Qualcosa da dire. È la parola, infatti, a spiccare [...] Addirittura si vede: il momento topico di ogni puntata è quando Carrie batte sul computer la Domanda, che appare sullo schermo. Essa verte sul sesso, ma va oltre, toccando questioni profonde, benché affrontate con la leggerezza della commedia".

Sono passati venti anni da allora e le protagoniste sono tornate di recente sulle cronache per varie ragioni. Si è parlato dapprima di un terzo film, poi è sorta una diatriba social tra due delle protagoniste, Sarah Jessica Parker e Kim Cattrall - all'inizio per via del terzo film che non si farà, poi Cattrall è stata colpita da un lutto grave - e infine Cynthia Nixon si è candidata come governatore dello stato di New York. Se sarà eletta, sarà la prima governatrice apertamente lesbica della storia.