Lo sfogo di Gabriel Garko dopo Sanremo: "Mi avete aiutato a dimenticare"

Due settimane fa una forte esplosione si è verificata nella villa che ospitava l’attore a Sanremo

Sciolta la tensione dopo la finale della 66esima edizione del festival di Sanremo, Gabriel Garko ha voluto toccare un argomento di cui per tutta la settimana festivaliera nessuno ha parlato: l'incidente della villetta, in cui una donna ha perso la vita. Durante l'ultima conferenza stampa che si è tenuta per fare un bilancio di questa edizione, il "valletto" di Carlo Conti ha ringraziato i giornalisti, dicendo: "È stata un'esperienza indimenticabile, un'avventura meravigliosa. Volevo fare un ringraziamento a tutti perché nonostante quello che è successo due settimane fa mi avete aiutato a dimenticarlo. Nessuno in questi giorni l'ha menzionato".

Poi, entrando più nello specifico, Gabriel Garko ha aggiunto: "Siete stati cattivi nel modo giusto per farmi reagire e lottare contro i miei impacci e le mie paure. Vi ringrazio perché non avete tenuto conto di quanto successo due settimane fa".

Due settimane fa una forte esplosione si è verificata nella villa che ospitava l’attore a Sanremo. Lo scoppio, dovuto probabilmente a una fuga di gas ha causato la morte della madre del proprietario dell’immobile: Maria Grazia Gugliermetti, di 77 anni.

L’attore è stato trasportato all’ospedale Borea della cittadina ligure in stato di choc e avrebbe riportato un lieve trauma cranico. È stato dimesso in giornata con una prognosi di dieci giorni.