Sgarbi:"Mattarella? Una Bindi in gonnella"

Il critico d'arte scatenato a Servizio Pubblico manda un augurio al neo presidente della Repubblica: "Spero che diventi come Cossiga"

Talk show che vai, argomento che trovi. Magari. Ultimamente l'argomento è uno solo: l'elezione di Sergio Mattarella. Tutti gli ospiti vuotano il sacco delle opinioni, delle impressioni e dei commenti. E poteva non farlo anche il "grillo parlante" Vittorio Sgarbi? Che, notoriamente, ha sempre una buona parola per tutti? Ovvio che no. Il critico d'arte, infatti, si scatena nel salotto politico di Santoro, Servizio Pubblico, e non usa mezzi termini paragonando il neo presidente della Repubblica a Rosi Bindi, "super-rottamata" del Partito Democratico. "

Non si è ancora espresso, ma se lo fa può diventare Rosi Bindi coi pantaloni o un Cossiga"
. E Sgarbi sottolinea anche come la Bindi, che aveva sempre remato contro e duramente criticato il premier Matteo Renzi, si lanciata andara a grandi dimostrazioni di gioia ed affetto verso il presidente del Consiglio, tanto bravo da aver scelto come candidato un ex Dc della sua stessa corrente. Ma l'augurio di Sgarbi è molto chiaro: "Spero che quando si esprimerà Mattarella diventi come Cossiga".

Commenti
Ritratto di mambo

mambo

Gio, 05/02/2015 - 23:36

davvero!