Shadowhunters, la serie tv disponibile su Netflix è stata cancellata

Ispirata ai romanzi di Cassandra Clare, la serie di Shadowhunters è stata cancellata dopo tre stagioni

Una doccia fredda ha colpito i fan di Shadowhunters. La serie fantasy ispirata alla celeberrima saga letteraria di Cassandra Clare, è stata cancellata dopo tre stagioni. Però secondo alcune fondi interne dell’Hollywood Reporter, la decisione è stata presa per un motivo ben preciso.

Shadowhunters non è un prodotto originale di Netflix, il kolosso dello streaming ha acquisito i diritti dal network americano “Freeform”. Gli episodi quindi sono disponibili a un giorno di distanza rispetto alla sua trasmissione negli States. Questo accordo ha permesso alla casa di produzione di dividere i costi di realizzazione, un budget che da sola la Constantine Film, non poteva permettersi. Ora che l’accordo con Netflix è scaduto, si è deciso di staccare la spina alla serie tv.

Una locandina che è stata condivisa poco fa su i canali social di Shadowhunters non fa altro che confermare la notizia. La serie ritorna il prossimo anno con la trasmissione dei restanti dieci episodi già precedentemente ordinati, con l’aggiunta di un film televisivo che chiuderà degnamente le vicende. C’è da dire però che, proprio nel momento in cui la serie tv ha trovato la sua strada dopo un inizio traballante, sul più bello si è deciso di non continuare ad investire sul progetto. Sul web già è partita una raccolta firme virtuali ma, con alle spalle un retroscena del genere, c’è ben poco da sperare.

Shadowhunters è sopravvissuta proprio grazie alla condivisione su Nteflix perché, in patria, gli indici d’ascolto e i punti di ratings sono stati sempre ben al di sotto della media. Quasi 400mila telespettatori ad episodio è una cifra assai irrisoria.

Insieme ai nostri partner” scrive un rappresentante del network, “abbiamo raggiunto la difficile scelta di non rinnovare per una quarta stagione la serie di Shadowhunters. Vogliamo ringraziare i nostri creatori, i produttori e il cast per il duro lavoro che fino ad ora hanno realizzato con dedizione. Non vediamo l’ora di vedere l’ultimo capitolo della storia” conclude.