Snoop Dogg e il sessismo: "Non offenderò più le donne"

Il rapper Snoop Dogg fa marcia indietro e promette di non insultare più le donne nei suoi testi: «Da quando amo mia moglie ho cambiato idea, mai più sessismo»

I rapper sono noti per le loro rime e i loro testi spesso molto diretti ed espliciti, che di certo non fanno a meno di termini e appellativi talvolta volgari. Uno dei maggiori esponenti di questo genere musicale, Snoop Dogg, ha però deciso di voltare pagina, almeno per quanto riguarda il modo in cui nelle sue canzoni parla delle donne.

Il rapper di Long Beach, 43 anni, in un'intervista a Sky News ha deciso di ripulire il linguaggio e di evitare di usare, in futuro, appellativi poco garbati nei confronti del gentil sesso. «Sicuramente il mio atteggiamento nei confronti delle donne è cambiato - ha detto Snoop Dogg, che di recente ha deciso di usare almeno altri quattro pseudonimi - Io sono più sensibile e più pacato nella scrittura, accettando le donne solo in quanto belle persone».

Per chi è cresciuto con le canzoni di Snoop Dogg, questo dev'essere uno shock. Il rapper, spesso accusato - al pari di buona parte dei suoi colleghi - di "atteggiamento sessista", ha anche spiegato come ha cambiato idea: «Sono cresciuto così e non ho rimpianti. Ma da quando mi sono innamorato di quella che ora è mia moglie e da quando ho iniziato ad amare mia madre, mia nonna e mia figlia, ho capito cos'è una donna e come ci si rivolge nei loro confronti».

Commenti

Aristofane etneo

Ven, 10/07/2015 - 16:45

Quante minc.iate messe assieme da questo simpatico frescone!