Sofia Vergara: "No a figli dai miei ovuli"

Sofia Vergara, attrice di "Modern Family", dice no all'ex marito Nick Loeb che vuole usare gli ovuli crioconservati: «I figli devono avere genitori che si amano»

Due anni fa aveva fatto molto discutere per la decisione di congelare i suoi ovuli: «Devo stare attenta a quello che mangio perché stanno congelando i miei ovuli», aveva dichiarato Sofia Vergara in un'intervista a "Vogue America". Si era scatenato il dibattito, sull'opportunità di questa scelta, sull'utilità della crioconservazione. Lei aveva spiegato: «Lo faccio pensando al mio fidanzato, Nick Loeb, ha 37 anni, è più giovane di me. Ora sto assumendo pillole ormonali e facendo iniezioni. Vogliono ottenere delle cellule uovo perfette». Adesso, 24 mesi dopo quell'intervista, Sofia Vergara vive una pagina nuova della sua vita: è felice con un nuovo fidanzato, Joe Manganiello, che dovrebbe portarla all'altare nei prossimi mesi, stando ai gossip hollywoodiani.

Il fidanzato di allora, Nick Loeb, ha recentemente dichiarato di voler diventare padre a tutti i costi, anche utilizzando quegli ovuli. L'attrice di "Modern Family", ai microfoni del celebre programma radiofonico americano "SiriusXM", condotto da Howard Stern, ha così risposto: «I bambini hanno bisogno di crescere con due genitori che si amano, non che si fanno la guerra. Non voglio neanche immaginare che qualcuno possa pensare che sia sano far nascere dei bambini in una situazione del genere. Sarebbe terribilmente egoista».

Sofia si dice pronta anche a combattere legalmente nel caso in cui Loeb portasse avanti il suo progetto di diventare padre grazie a quegli ovuli: «Ci sono dei precisi accordi legali tra di noi in merito a questa vicenda, spero non voglia violarli».