Sophie Turner e Joe Jonas si sono lasciati prima di sposarsi

Sophie Turner e Joe Jonas si sarebbero lasciati poco prima del grande passo, un momento di forte pressione emotiva per l'attrice de Il Trono di Spade

Sophie Turner e Joe Jonas si sarebbero detti addio poco prima del grande passo: una decisione sofferta nata dalle insicurezze emotive che l'attrice stava vivendo in quel momento della sua vita. La giovane e amatissima protagonista de Il Trono di Spade avrebbe deciso per un'interruzione del rapporto a causa dello stress, nonché dello scompenso psicologico causato dalla conclusione della saga TV. Una scelta presa di comune accordo, ma conclusasi per fortuna nell'arco di una giornata: una ventiquattro ore destabilizzante che è riuscita a consolidare il loro amore portandoli fino al matrimonio. Nonostante la confusione momentanea, la coppia si è giurata eterno amore solo venti giorni fa con una cerimonia divertente, celebrata in una cappella di Las Vegas davanti a un sosia di Elvis.

I due si sarebbero incontrati nel 2016 proprio durante uno dei periodi più difficili per l'attrice, che stava cercando un equilibrio tra il privato e l'eccessiva esposizione mediatica. L'essere cresciuta davanti alle telecamere l'aveva spinta a vivere con forte insicurezza la sua forma fisica, facendola cadere in un vortice di forte stress emotivo. Turbamenti mentali ed ansia, emozioni con cui la giovane interprete di Sansa Stark ha dovuto lottare fin dal suo esordio nella saga, a soli tredici anni.

Lo stesso Joe ha cercato di spingerla verso un percorso di recupero emotivo sostenendo che non avrebbero potuto stare insieme fino a quando lei non si fosse amata di più, ponendo se stessa al primo posto anche a discapito del loro amore. Un sostegno che l'ha aiutata molto e che, negli anni, le ha permesso di chiedere supporto psicologico, specialmente a conclusione della serie TV. Una fine che ha sicuramente destabilizzato tutti i protagonisti e la stessa Sophie, vittima di una crisi di identità e di una sensazione di inferiorità. L'incredibile esposizione mediatica, proprio nel periodo adolescenziale, l'aveva costretta a mettersi costantemente in discussione, specialmente a fronte dei tanti giudizi feroci ricevuti impropriamente dal pubblico, costringendola a contare le calorie del cibo assunte durante le giornate. La terapia le è stata di profondo sostegno e ancora oggi è un'importante ancora di salvezza, che l'ha aiutata nel voltare pagina verso nuovi progetti esistenziali.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?