"Southside With You", il film che racconta la relazione degli Obama

È la pellicola più attesa del 2016: lo smileto racconto della storia d'amore della coppia più potente d'America

La storia d'amore tra Michelle e Barack Obama diventa un film. Southside With You sarà una delle pellicole più attese del 2016. Diretta dall’attore e produttore Richard Tanne (alla sua prima prova da regista), racconta l’inizio della relazione della coppia più potente d’America.

Tutto il film ruoterà attorno al racconto del giorno del loro primo appuntamento, che fu fissato nel 1989 in un parco di Chicago.

Il ruolo dell’attuale first lady, allora avvocato presso lo studio associato dove il futuro 44esimo presidente americano svolgeva uno stage, sarà interpretato da Tike Sumpter, mentre Parker Sawyers vestirà i panni di Barack.

La scena più importante sarà quella del primo bacio tra i due inquilini della Casa Bianca, che fu dato dopo che Michelle e Barack avevano mangiato un gelato nell’ormai scomparsa pasticceria Baskin-Robbins. In un intervista il presidente ha raccontato: "La baciai e aveva il sapore di cioccolato". Un commento perfetto per un film che si annuncia già decisamente smielato.

Commenti

albertzanna

Gio, 16/07/2015 - 14:37

Per fortuna che io al cinema vado solo per vedere films di fantascienza o fantasy. Che la cosi detta "coppia più potente d'America", frase certamente coniata dall'ufficio propaganda della Casa Bianca ma che non trova molto favore, ormai, nella maggioranza del parere degli americani, abbia concesso l'OK a questo smielatissimo, addirittura stomachevole, film, dimostra come Obama e Michelle stiano capitalizzando la presidenza per fare soldi, ma un presidente ancora in carica dovrebbe avere il buon gusto di non prestarsi a operazioni di marketing cosi spudoratamente di parte e sfacciato. Ma parlando di Obama, tutto può essere detto, fatto salvo non si parli della sua inesistente intelligenza politica e della sua educazione civile, esempio la frase "this is my home...", riferita alla Casa Bianca, da lui pronunciata recentemente per zittire una contestazione. La Casa Bianca non è sua, ma di tutti gli americani!!! albertzanna