lo spilloDopo l'Armata rossa a Sanremo la Grande Chiesa?

Saviano sì, Saviano no. Jovanotti forse no ma anche sì però è difficile. La Littizzetto senza dubbio e ci mancherebbe. Fabio Fazio ha iniziato con un'intervista sul Messaggero il rituale di avvicinamento al Festival di Sanremo spiegando che «faremo quello che nessuno si aspetta: seguire lo schema dell'anno scorso». In realtà se lo aspettano tutti, d'altronde è inevitabile dopo il botto di ascolti.Fazio non è un rivoluzionario. Canta, come fanno tanti, sempre la stessa canzone. E per lui Sanremo «va preso come l'Expo di Parigi, dove tutti vanno a mettersi in mostra». Quindi prepariamoci: sarà un' abbuffata trasversale. Saviano non ci sarà e Jovanotti neanche. Però, dopo l'Armata rossa , stavolta sotto le navate dell'Ariston si riunirà lo stesso una grande chiesa faziosa. Per fortuna subito dopo non ci saranno le elezioni.