lo spilloFazio intascherà «solo» 1,8 milioni

Pronto il rinnovo triennale del contratto di Fabio Fazio. Il conduttore, che disse ai tempi di una precedente trattativa di sentirsi un precario visto lo scarso riguardo nei suoi confronti, dovrà accettare un taglio del compenso. Brutta tegola per il presentatore, che va ad aggiungersi al recente richiamo dell'Agcom. Fabio nella prossima edizione di «Che tempo che fa» dovrà essere pluralista e concedere maggiore spazio al Pdl. E ora l'entità del taglio prospettato da Gubitosi: gli emolumenti ricevuti da Fazio passano da 2 a 1,8 milioni di euro. Questo sì che è un vero trattamento da precario.