Uno stellare Mehldau

E' appena uscito il nuovo cd del trio di Brad Mehldau a pochi mesi dal precedente Ode. È insolito per il pianista di Jacksonville, ma c'è la spiegazione. Le sedute di registrazione sono le stesse, però in Ode Mehldau ha proposto composizioni proprie, qui interpreta dieci brani altrui, più uno (Jam) che reca la sua firma. C'è poco da aggiungere a quanto scritto per Ode: il suo trio con Larry Grenadier contrabbasso e Jeff Ballard batteria continua a essere il migliore di «vero jazz» in attività dopo quello di Bill Evans.