«Striscia» svela il vincitore di Masterchef E Cracco: «Non rispettate il pubblico»

Guastatori si nasce. E quelli di Striscia la notizia , modestamente, lo nacquero.

Lo avevano annunciato nel pomeriggio con tanto di comunicato: stasera sveleremo il nome del vincitore di Masterchef . Uno spoiler da niente. Uno sberleffo clamoroso al concorrente al momento più inviso a Mediaset. L'attesa finale del talent cooking di Sky che infila un primato dietro l'altro è in programma domani sera. La reazione di Carlo Cracco è arrivata a stretto giro di tweet: «Il rispetto per i telespettatori deve venire prima di tutto. Invidie e ripicche lasciamole fuori please», ha postato lo chef pluristellato. Immediato l'appoggio del collega Bruno Barbieri: «Il popolo di Masterchef e tutti noi siamo sconcertati per il gesto irrispettoso di Striscia la notizia».

Dopo lo scontro che ha visto Mediaset aggiudicarsi l'esclusiva dei diritti per le partite di Champions League dei prossimi tre anni, la guerra tra il Biscione e Sky si arricchisce di un nuovo capitolo.

A Striscia , ieri sera, fin dall'inizio Ficarra e Picone lanciano i servizi, ammiccando allo scoop. Le regole per partecipare a Masterchef prevedono che i concorrenti siano cuochi dilettanti e non abbiano lavorato per più di sei mesi continuativamente nello stesso ristorante. La soffiata arrivata a Max Laudadio sostiene invece che Nicolò, uno dei tre concorrenti che si contenderanno la vittoria finale (gli altri due sono Stefano e Amelia), avrebbe violato questa regola avendo prestato la sua opera per oltre un anno in un noto ristorante milanese. Vero o falso? Intanto, però - ammicca Laudadio - vi sveliamo come finirà Masterchef . E infatti ecco spifferato il podio dei tre maestri cuochi italiani: primo Stefano, secondo Nicolò, terza Amelia.

Ma i guastatori di Antonio Ricci non si fermano qui e scovano Nicolò al lavoro nel ristorante di Cracco. «Ma come? L'ha preso prima della conclusione di Masterchef ?», si stupisce Laudadio. Che aspetta Nicolò all'uscita del locale a notte fonda. Microfono sotto il mento e vai con l'interrogatorio. «È vero che hai nascosto alla produzione di Sky di aver lavorato più di un anno in un ristorante milanese? Lo sai che arriverai secondo?» Impacciatissimo, Nicolò nega entrambe le circostanze. Non resta che aspettare domani sera per vedere se le rivelazioni di Striscia sono vere... E l'eventuale replica di Sky.

Ciò che invece Nicolò non può negare è l'evidenza di lavorare già nel ristorante di Cracco.

Fine del servizio. Si torna in studio e Ficarra e Picone mettono in chiaro un dettaglio non secondario: «Nessuno ha detto che la finale di Masterchef è taroccata. Ma qui noi abbiamo dei veggenti...», gigioneggiano.