SU YOUTUBE LA SCENA MANCANTEUn taglio cancella Brogi, volto-feticcio dei Taviani

La grande bellezza è per i tanti attori che hanno preso parte al film di Sorrentino, tranne uno, Giulio Brogi. L'attore feticcio dei primi film dei Taviani ha girato un'intera sequenza poi tagliata ma pubblicata su Youtube dalla casa di produzione del film a mo' di «excusatio non petita...». È infatti un vero peccato che in 140 minuti di film Sorrentino non sia riuscito a tenere questo dialogo tra il giornalista interpretato da Toni Servillo e Giulio Brogi nei panni di un anziano regista che sogna un film sul suo primo incanto da bambino davanti al primo semaforo installato a Milano tra piazza del Duomo e via Torino: «Capisce? Una folla radunata a vedere un semaforo. Che bellezza, che grande bellezza». P Arm