Il supereroe Adrian sconfitto dal "santo ascolto"

La seconda puntata scende al 13 per cento: adesso Celentano per salvarsi deve rimettere i panni da guru

Eh sì, adesso Celentano deve proprio tornare a fare il guru. Deve tornare a predicare contro la violenza, contro l'inquinamento del mondo, contro i cattivi, a favore della pace nel mondo, della bellezza e dell'arte. Altrimenti il suo caro cartoon Adrian farà una fine che neppure nel peggiore degli incubi avrebbe potuto immaginarsi. Tanti anni di lavoro, tanti cervelli chiamati a raccolta per raggiungere il 13 per cento di share, che avrebbe ottenuto ugualmente se fosse rimasto un'intera ora muto davanti alle telecamere offrendo agli spettatori il suo sorrisetto beffardo. Per la precisione, martedì, nel secondo appuntamento del suo strampalato progetto, lo show prologo Aspettando Adrian è calato a 3.965.000 spettatori per uno share del 15% e il cartoon vero e proprio a 2.887.000 spettatori, 13,26% (la prima serata aveva fatto il 20%). Nella sua spirale narcisistica, Celentano pensava di stare creando una grande opera, invece potrebbe rivelarsi il fiasco di fine carriera.

Dunque, a questo punto, il cantante ha davanti due strade: lasciare andare la serie al suo destino e cioè l'inesorabile diminuzione degli ascolti o sostenerla con una presenza vera sul palco del teatro Camploy di Verona. Non come ha fatto nelle prime due puntate dove è apparso pochi secondi, oppure con la sola voce senza il corpo, o con il corpo ma senza la voce, come ci ha «deliziato» martedì. Adesso ci vuole una bella cantata, con la chitarra al collo, di quelle che fanno perdere la testa alle vecchiette e ai suoi fan di tutte le generazioni, o - come detto - una bella invettiva, magari contro Salvini che lascia gli immigrati a morire in mare... Prossimo appuntamento: lunedì (e poi ancora altri sei). Lì si vedrà cosa avrà deciso sua Celentanità. Certo pare difficile che il suo Clan lasci andare l'operazione verso il naufragio e che non preferisca invece salire su quell'Arca di Noè (simbolicamente rappresentata nella scenografia dello show) che porta verso la salvezza. Perché oltre all'essere, tanto sbandierato dal venerato maestro, conta anche l'avere: Adrian (con un calcolo approssimativo del valore delle prime serate di Canale 5) è costato tra i 10 e i 15 milioni di euro, che secondo alcuni arriva anche a 20, contando le spese per la lunga gestazione. E non si possono buttare a mare tanti soldi anche se, immaginiamo, il Clan - da contratto - verrà pagato ugualmente qualunque siano i risultati di audience. A proposito di Mediaset, a quanto è dato sapere, pare che non ci sia grande preoccupazione ai piani alti di Cologno Monzese e neppure irritazione per l'attacco dell'altra sera sull'omologazione con la Rai («È un artista - si commenta - e fa quel che gli pare»). Che l'operazione fosse altamente rischiosa era ovviamente stato messa in conto. Quando si è scelto di aderire al progetto, si puntava sull'offerta di Celentano di mostrarsi in pubblico (possibilmente parlante) per nove/dieci serate, operazione che ovviamente alletterebbe qualsiasi tv e a cui prima infatti aveva «abboccato» Sky. E, in effetti, la serie animata avrebbe avuto molto più senso sulla tv satelliare o su Netflix, per esempio, dove avrebbe potuto interessare un pubblico più di nicchia, anche se chi apprezza la grapich novel cerca cose ben più evolute.

Intanto non si placano gli sberleffi e le polemiche sui social. Da Napoli si protesta per la scritta «Mafia International» che compare nel cartoon su un palazzo della città partenopea con dovuto intervento del sindaco De Magistris che parla di «brutta fotografia far presagire che Napoli nel 2068 sia vinta dalla mafia». E poi non si sprecano le battute. Eccone alcune: «Celentano non ha fatto flop. Non c'era». «Ora finalmente non ci faranno più vedere la pubblicità che spacca i timpani»... A lunedì.

Commenti

mich123

Gio, 24/01/2019 - 09:59

Celentano é rimasto fermo a Fantastico '87.

Luigi Farinelli

Gio, 24/01/2019 - 10:18

Accendo C5 per avere un'idea su "Adrian" e immediatamete ecco la battuta sui "porti chiusi" e il sarcasmo su Salvini. Allora sapete cosa ho fatto? Ho cambiato IMMEDIATAMENTE canale dirottando su un vecchio western, ossia sull'usato sicuro. Celentano non si meravigli del mancato successo: una parte importante degli utenti ha le palle piene di scriteriate propagande buoniste e "progressiste" e non perchè, come si vuole far credere, siano "razzisti" e "fascisti". Io ho adottato nell'89, in Somalia, una bambina africana ed ora lei mi ha regalato due nipotine e sono orgoglioso di essere nonno. E SONO UN AMMIRATORE DELLA MELONI E DI SALVINI. Cosa stanno facendo invece tutti i tromboni sinistrosi radical scic, gonfi di inutile, ipocrita retorica buonista e "progressista", sempre pronti a dare del razzista, se non sparare gigantesche, inutili, mortifere cagate ideologiche avulse dalla realtà e dal buonsenso? CELENTANO COMPRESO?

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 24/01/2019 - 11:35

Non ho guardato né guarderò questo programma; già la pubblicità ossessiva, quanto se non più di Poltrone Sofà, mi smerigliava le sfere per cui dopo le prime apparizioni cambiavo immediatamente canale. – Sono d'accordissimo con quanto esposto da Luigi Farinelli 10:18. Sono residente in Costa d'Avorio da 35 e passa anni pertanto affatto negfofobo, anzi molto negrofilo; non dietro una tastiera o un microfono buonista, frignante e lacrimevole ma con impegno pratico e quotidiano assumendo in proprio gli oneri per salute, istruzione e aiuti vari di numerosi scurotti e scurotte di età varia da 1 mese a oltre 80 anni. - Forse è per questo che, come dice Farinelli, SONO UN AMMIRATORE DELLA MELONI E DI SALVINI.

de barba rossano

Gio, 24/01/2019 - 12:03

Eppure le precedenti esperienze televisive di questo "santone" avrebbero dovuto indurre Piersilvio Berlusconi alla prudenza. ci hanno massacrato i maroni per un paio di mesi con l' ossessiva pubblicita' di questo insulso programma. dovrebbero chiuderlo anticipatamente, ma Piersilvio non lo fara', sarebbe un ammissione di colpa. da ricordarsi per il prossimo futuro in mediaset.

UgoCal

Gio, 24/01/2019 - 12:05

Bha ... ad oltre 80 anni forse era meglio che stesse "davanti ad una Tv" e non "davanti" ad una telecamera. Meno male che l'ha pagata Mediaset e non la Rai almeno questa è una piccola consolazione.

Redfrank

Gio, 24/01/2019 - 12:05

A Farine' proprio bravo ! Condivido in tutto ed anche di più. Mi pice molto "mortifere cagate ideologiche...". Ma adria 'ndo lo mettiamo.....

oracolodidelfo

Gio, 24/01/2019 - 12:32

Celentano? Buon cantante che ha confezionato canzoni immortali. Per il resto? Un falso profeta.

leopard73

Gio, 24/01/2019 - 12:36

Ti vogliono tenere davanti al televisore per i propri interessi mascalzoni e dire poco.

tonipier

Gio, 24/01/2019 - 12:43

" CAPOLINEA? POTREBBE TRATTARSI DI MULTINFARTUALE?" Tutti noi- abbiamo dei problemi, forse questo ne ha molto, ma molto di più.... di noi?.

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Gio, 24/01/2019 - 14:04

Sia lodato il mio San Telecomando, su Adrian non è mai arrivato, manco per sbaglio, dopo la pubblicità spacca timpani mi è sembrata l'unica giusta punizione. Infine, sapendo già le idee radical-chic del pensionato miliardario di Via Gluck, ho meritoriamente fatto opera di prevenzione contro il vomito... SPEGNENDOLO.

tappoblu

Gio, 24/01/2019 - 15:04

Non mi capacito. Come può Piersilvio cadere in un errore del genere? Non so. L'aria già emanava l'odore di flop di questa cosa qui di Celentano, ma che lui non l'abbia percepita proprio mi sembra strano. Celentano dovrebbe solo cantare, perché è bravo. A parlare risulta un insulso e opportunista farneticone che si è fatto abbindolare dalla sinistra. Ma dai!!!

rudyger

Gio, 24/01/2019 - 16:51

ormai vedo soltanto i titoli del TG! poi passo direttamente a SONY (CH 55), a CH 59) e a MARCO POLO (CH 222) il resto ZERO - dimenticavo dopo una grossa fregatura ho disdetto anche SKY. Vado costantemente YOU TUBE. La RAI l'ho abolita. Mi dispiace soltanto che mi hanno costretto a pagare ugualmente la RAI.

oracolodidelfo

Gio, 24/01/2019 - 19:55

rudyger 16,51 - come lei, tranne che per Rai scuola canale146, Rai5, Raimovie e pochi altri programmi su Ra1-2-3.......Anche noi abbiamo disdetto Sky dopo una grossa fregatura.....che però è rimasta fregata poichè la nostra cerchia di amici, sentendo l'accaduto, a sua volta ha disdetto l'abbonamento.