Il talento di Salvatori

Piero Salvatori suona come pochi altri. È difficile ascoltare un violoncello così pop e così coinvolgente, capace di scendere nella profondità dell'animo senza diventare mai stucchevole. Perciò questo disco, che si intitola Fly away in ricordo di un amico scomparso in volo, è un'euforia di virtuosismo mai fine a se stesso. Tutti brani inediti (tranne Giallo arancio). Tutti pieni di vita. Piero Salvatori è malato di fibrosi cistica ma non ne ha fatto un passaporto per il successo. È un musicista della provincia di Viterbo che è andato in tour anche con Baglioni, che ha sviluppato una tecnica molto personale che qui si può ascoltare anche nelle rivisitazioni del Preludio della prima suite di Bach e nel Cigno di Saint-Saens. Una vera prova d'autore.