Tar del Lazio: "Illegittimo l'oscuramento di Rai su Sky"

Il Tar del Lazio dà ragione a Murdoch. I programmi delle reti pubbliche devono essere disponibili gratuitamente anche sulla piattaforma satellitare

L'Agcom deve cedere a Sky. Oscurare parte della programmazione Rai sulla piattaforma satellitare è illegittimo. A dirlo è il Tar del Lazio, che ha accolto il ricorso presentato dal gruppo di Murdoch contro la decisione di impedire agli abbonati Sky di vedere parte dei programmi della rete pubblica.

Gli oscuramenti da parte di viale Mazzini, ha sentenziato il tribunale, violano gli obblighi di servizio pubblico che sono previsti nel contratto di servizio. Il contratto 2007/2009, in vigore fin dal 28 giugno 2011, prevede infatti l'obbligo di fornire gratuitamente la programma pubblica a tutte le piattaforme distributive, a patto che queste garantiscano l'accesso gratuito ai propri telespettatori.

Con il nuovo contratto di servizio pubblico 2010/2012, la Rai sarà comunque tenuta al rispetto del principio di "neutralità tecnologica". Dovrà dunque offrire i propri programmi in modo non discriminatorio, guardando alla parità di condizioni concorrenziali, a tutte le piattaforme.