Taylor Swift fa il botto: David Bowie vale un miliardo

Spotify sempre più metro di valutazione. Ormai sono gli streaming a dare la misura del successo e della popolarità di un artista. Ad esempio, giusto poche ore dopo il suo ritorno sulle scene, ieri Taylor Swift è tornata ed è subito record. Ha pubblicato a sorpresa il suo nuovo singolo Look What You Made Me Do, brano disponibile in tutti gli store digitali in streaming e in download e già in programmazione anche nelle radio italiane. Il brano è il primo estratto dal nuovo atteso album di studio dell'artista americana (il sesto della sua carriera) che si intitolerà Reputation e uscirà in tutto il mondo il 10 novembre a tre anni di distanza dal precedente album 1989. Swift si è ripresa lo scettro di regina del pop grazie al record nelle prime 24 ore del maggior numero di stream del brano su Spotify (con 8 milioni di stream ha battuto il precedente primato di Ed Sheeran) e di views su Youtube (superando quota 28milioni di views e il record di Adele fermo a 27,7) del tanto chiacchierato video che in 3 giorni ha già superato la straordinaria cifra di 51 milioni di views. Ma, per rendersi conto di quanto significativa sia ormai l'influenza dello streaming nella musica pop, ci sono anche i dati relativi ai grandi del passato. Spotify ha infatti riferito che i pezzi di David Bowie sono stati diffusi 1 miliardo di volte in streaming. La canzone preferita del compianto Duca Bianco è Heroes, il classico del 1977; a seguire Let's dance e Space oddity. Nel 2002, parlando del futuro della musica, Bowie affermò: «Entro 10 anni ci sarà una assoluta trasformazione della musica, e nulla sarà in grado di fermarla. La musica diventerà come l'acqua corrente o l'elettricità». Heroes sta per essere ripubblicata in due diverse emissioni, ossia in un picture disc per il suo quarantennale il 22 settembre e nella compilation A New Career In A New Town del 29 settembre.