Tedesco canta Verdi

Sono consapevole di arrivare in ritardo, ma non posso sottrarmi all'obbligo di dire la mia opinione su questa singolare impresa di Cinzia Tedesco bellissima voce non da cantante lirica che qui propone nove brani celebri di Giuseppe Verdi letti secondo un umore blue. Si tratta di un'intuizione formidabile, scrive Fabrizio Ciccarelli nelle note di copertina che condivido. L'incipit è il tema giocoso de La donna è mobile del Rigoletto, seguito a distanza dalla drammatica implorazione di Amami Alfredo della Traviata; la conclusione è ancora della Traviata con l'inutile proposito del Sempre libera. Con Cinzia lavorano tre jazzisti di rispetto, ma c'è il talento di Giovanna Famulari al violoncello. Da non perdere.